Circolo Rosselli Milano
Circolo politico - culturale Carlo Rosselli di Milano

Precedenti iniziative del Circolo Carlo Rosselli
Data Titolo
11-06-2018

Circolo Rosselli - Carlo Levi. L'antifascista, il pittore, lo scrittore

Lunedì 11 giugno 2018
AUDITORIUM CALAMANDREI dello studio legale LA SCALA
via CORREGGIO 43, a MILANO (MM 1 - De Angeli)

Compagni, compagne, amici, amiche, gentili lettori e lettrici di questi messaggi,

Come certo sapete, ogni anno, con l'approssimarsi dell'anniversario dell'assassinio dei fratelli Rosselli - trucidati in Francia il 9 giugno del 1937 da sicari ingaggiati dal regime mussoliniano - è consuetudine per il nostro Circolo proporre un'iniziativa di taglio commemorativo, che di volta in volta rievochi le figure dei due martiri, oppure ne richiami l'assoluta attualità del pensiero, ne riproponga la forza dell'insegnamento politico e morale, o anche, si sforzi di recuperare e tenere viva la memoria di personaggi o di situazioni che a Carlo e Nello Rosselli furono a vario titolo vicini.

Quest'anno abbiamo dunque pensato di soffermarci sulla figura di uno dei più interessanti militanti di Giustizia e Libertà: il torinese Carlo Levi (1902-1975), pittore (fece anche dei ritratti di Carlo Rosselli), scrittore ed intellettuale, più volte arrestato dalla polizia fascista, e quindi condannato al confino, che avrebbe trascorso principalmente nel piccolo centro lucano di Agliano, nel Materano.

È naturalmente il Carlo Levi di Cristo si è fermato a Eboli (incentrato, come noto, proprio sulla descrizione della società contadina incontrata nell'esperienza del confino).
Ma è anche il Carlo Levi autore di diversi altri libri importanti (da Paura della Libertà a Le parole sono pietre), il militante politico, dirigente del Partito d'Azione, direttore della testata azionista Italia Libera, e poi senatore indipendente eletto nelle file del PCI. Ed è ancora il pittore di una serie straordinaria di opere: tra cui moltissimi ritratti ed autoritratti, ma anche grandi dipinti di straordinario vigore, come il colossale Lucania 1961, una tela di più di 20 metri oggi esposta nel museo Lanfranchi di Potenza.

Alla figura di Carlo Levi, alla sua esperienza di antifascista, di intellettuale, di pittore e di scrittore abbiamo dunque dedicato la serata del prossimo 11 GIUGNO, di cui qui sotto troverete i dettagli e di cui in allegato troverete anche un file con il ˮvolantino" di invito.

All'incontro, che si svolgerà alle ORE 21.00 presso l'AUDITORIUM CALAMANDREI dello studio legale LA SCALA, in via CORREGGIO 43, a MILANO (MM 1 - De Angeli), interverranno:

  • NICOLA COCCIA, che a Carlo Levi ha dedicato un interessante volume ("L'arse argille consolerai. Carlo Levi, dal confino alla Liberazione di Firenze attraverso testimonianze, foto e documenti inediti", Pisa, ETS, 2015);
  • il nostro GIOVANNI SCIROCCO, docente di storia contemporanea all'Università degli Studi di Bergamo;
  • e STEFANO LEVI DELLA TORRE, nipote di Carlo Levi, nonché intellettuale poliedrico e raffinato conoscitore di pittura.

Il sottoscritto farà da moderatore.

Insomma, nell'incertezza della presente stagione politico-culturale, ci è sembrato che richiamare e riflettere sulla vicenda politica, artistica e intellettuale di una figura come quella di Levi potesse essere non solo interessante in sé, ma in qualche modo anche utile ed edificante, se non altro come motivo non banale di riflessione sull'Italia di ieri non meno che su quella di oggi.
 
Vi aspettiamo.

Un saluto,
Francesco Somaini (presidente del Circolo)

Scarica l'invito in formato PDF

Guarda la photo gallery dell'evento

Volpedo 9 - La Germania e l'Europa (mattina)

Volpedo 9 - Dalla Consulta al Referendum passando per Volpedo (pomeriggio)

 

16-11-2017

Compagni, compagne, amici, amiche, gentili lettori e lettrici di questi messaggi,

A molti potrà forse sembrare - magari anche alla luce di questa recenti e recentissime vicende elettorali - che la Sinistra, almeno in Italia, abbia in un certo senso chiuso, forse perfino definitivamente, la propria parabola. E qualcuno potrà magari anche aver ritenuto che l’idea stessa di Sinistra, cioè di un'aggregazione politica che in definitiva si batta per la giustizia e la libertà, contro le diseguaglianze, contro le diverse forme di privilegio e di sfruttamento e contro ogni di pretesa di impedire alle persone di incidere nelle scelte che li riguardano, non ci sia in fondo nemmeno più un particolare bisogno.

A noi invece sembra che l'esistenza (e la ricostruzione) di una Sinistra degna di questo nome non solo sia ancora decisamente opportuna, ma che sia anche quanto mai necessaria, e che anche in Italia sarebbe bene che si destassero delle energie come quelle che altrove nel mondo hanno cominciato a delinearsi.

Di questa "Sinistra necessaria" hanno ragionato di recente - in un libro scritto a quattro mani, nelle forme di uno scambo epistolare - un navigato osservatore della politica come Giuseppe "Peppino" Caldarola (classe 1946), giornalista, già direttore di diverse testate ("L'Unità", "Rinascita", "Italiaradio") e più volte parlamentare, e una giovane brillante ed entusiasta come Rosa Fioravante (classe 1989), appena eletta presidente dei "Pettirossi", ossia di quella vivace organizzazione di giovani impegnati, con cui anche noi del "Rosselli" abbiamo da qualche tempo cominciato ad instaurare un'interessante collaborazione. "La Sinistra necessaria. Un dialogo tra generazioni" (Roma, Castelvecchi, 2017) è appunto il titolo di questo volume: e proprio questa dimensione del confronto tra generazioni, che appunto percorre tutte le pagine del libro, ci è sembrato uno degli aspetti più interessanti su cui sviluppare una discussione proficua.

Mi permetto dunque di invitare tutti quanti, per GIOVEDÌ 16 novembre, alla presentazione del libro, e ad una discussione con i suoi due autori.

Ecco dunque gli estremi dell'iniziativa che come "Rosselli" abbiamo pensato di organizzare:

GIOVEDÌ 16 NOVEMBRE 2017, alle ORE 20.45

presso l'AUDITORIUM "PIERO CALAMANDREI"
dello Studio Legale La Scala e Associati
di via CORREGGIO 43,
a MILANO (MM 1 - De Angelis)

presentazione del volume di

Peppino CALDAROLA e Rosa FIORAVANTE
La Sinistra necessaria. Un dialogo tra generazioni.
Roma, Castelvecchi, 2017

 

INTERVERRANO E SI CONFRONTERANNO CON GLI AUTORI E COL PUBBLICO

Roberto BISCARDINI (dei Socialisti in Movimento)

Enrico ROSSI (di Art.1-MDP - presidente della Regione Toscana)

Francesco SOMAINI (presidente del Circolo Carlo Rosselli di Milano)

Il TUTTO SARA' COORDINATO DA

Paolo MADRON (direttore di "Lettera 43")

Penso che ne possa uscire interessante. Se credete, vi aspettiamo.

Un saluto,
Francesco Somaini

Scarica il volantino dell'iniziativa in formato PDF.

La Sinistra necessaria 16-11-2017

10-03-2017


La storia non si ferma

Compagni, compagne, amici, amiche, gentili lettori e lettrici di questi messaggi,

«Avevo una casa: me l'hanno devastata. Avevo un giornale: me l'hanno soppresso. Avevo una cattedra: l'ho dovuta abbandonare. Avevo, come ho oggi, delle idee, una dignità, un ideale: per difenderli ho dovuto andare in galera. Avevo dei maestri, degli amici, Amendola, Matteotti, Gobetti: me li hanno uccisi...».

Sono alcune delle toccanti parole della deposizione che Carlo Rosselli pronunciò nel novembre del 1930, in occasione del processo di Lugano in cui era stato chiamato a rispondere dalla magistratura elvetica per aver avuto parte nell'organizzazione del cosiddetto "Volo Bassanesi" (l'audace impresa aviatoria con cui nell'estate precedente era stato compiuto, sui cieli di Milano, un ardito volantinaggio antifascista).

Anche da quelle poche righe, così come da innumerevoli altri scritti, emerge in effetti con vivida chiarezza l'indomito spirito rosselliano, e traspare tutta la fermezza di Rosselli nell'opposizione alla dittatura. E' un atteggiamento che Carlo Rosselli, il teorico del Socialismo Liberale, il fondatore di Giustizia e Libertà, condividerà fino all'ultimo con il fratello Nello, brillante storico del Risorgimento e delle origini del movimento operaio.

Come noto, dopo anni di inflessibile opposizione al Fascismo, e di impegno per una causa che fosse ad un tempo democratica e rivoluzionaria, in nome appunto dei valori guida della Giustizia e della Libertà, i due fratelli furono brutalmente assassinati in Francia, nel giugno del 1937, ad opera di sicari ingaggiati dal regime mussoliniano.

Il 2017 è dunque l'anno in cui ricorre l'ottantesimo anniversario di quell'efferato delitto.

Il nostro circolo, che come dovreste sapere opera a Milano da più di trent'anni per tenere viva la memoria rosselliana, e per indurre a riflettere sul valore della riflessione politica di Carlo Rosselli (oltre che per affrontare con approccio rosselliano temi e problemi della società contemporanea), ha dunque pensato che fosse assolutamente opportuno e doveroso, in considerazione di questa ricorrenza, ricordare ancora una volta le figure dei due fratelli, cercando possibilmente di farle avvicinare ad un pubblico giovane, per coinvolgere anche i meno esperti nella scoperta e nell'approfondimento delle loro vicende, e in una riflessione non asetticamente commemorativa sulla forza del loro esempio (umano, morale, intellettuale e civile) e sulla straordinaria potenza e vigore del loro pensiero (in grado di rivelarsi a tutt'oggi di impressionante vivacità ed attualità).

Assieme agli amici e ai compagni di "Sinistra d'Azione", de "I Pettirossi" e della "Casa della Cultura", ed in linea con le manifestazioni che in varie città d'Italia verranno coordinate da un comitato nazionale per le celebrazioni dell'80° rosselliano, abbiamo dunque pensato di organizzare a Milano per il prossimo 10 marzo (venerdì) un'iniziativa dedicata appunto ai due fratelli Rosselli.

Ed ecco gli estremi della serata:

Venerdì 10 marzo 2017, alle ore 21.00
presso la CASA DELLA CULTURA,
in via Borgogna 3, a Milano (MM 1 - S. Babila)

"LA STORIA NON SI FERMA".
CARLO E NELLO ROSSELLI, DUE RIVOLUZIONARI PER LA GIUSTIZIA E LA LIBERTÀ

Si leggeranno scritti scelti e testimonianze dei e sui fratelli Rosselli; si proietteranno audiovisivi; e si ascolteranno le relazioni di

VALDO SPINI (presidente del Comitato Nazionale per le celebrazioni dell'Ottantesimo dei Rosselli)

e di

PAOLO BAGNOLI (presidente dell'Istituto per la Storia della Resistenza in Toscana).

L'iniziativa è promossa da

Circolo Carlo Rosselli - Milano,
Sinistra d'Azione,
i "Pettirossi"
Casa della Cultura.

Sono certo che ne possa uscire un appuntamento non banale.
Naturalmente siete tutti quanti invitati.
Vi aspettiamo.

Un saluto,
Francesco Somaini (pres. del Circolo).

Scarica l'invito in formato PDF

 

25-01-2017
Locandina

Dopo una pausa relativamente lunga, vi invito a ritrovarci insieme Mercoledì 25 gennaio 2017, a questa iniziativa organizzata con i comitati referendari per il no.
L'occasione: commentare a caldo la sentenza della Corte Costituzionale sull'Italicum. Saranno con noi Felice Besostri e Aldo Giannuli. La discussione sarà moderata da Luciano Belli Paci.

Scarica l'invito in formato PDF

9-06-2016
Locandina Voci dalla Spagna

Giovedì 9 giugno 2016, ore 18.00
CASA DELLA MEMORIA
via Federico Confalonieri 14, Milano – MM5 Isola

presentazione del libro di Stefano De Tomasso

VOCI DALLA SPAGNA
LA RADIO ANTIFASCISTA E L'ITALIA (1936-1939)
(Rubbettino, 2016)

in occasione del 79esimo anniversario
dell'assassinio dei fratelli Rosselli

Partecipano, con l'autore,
Irene Piazzoni, Silvia Salvatici, Alfonso Botti

Scarica l'invito (formato PDF)

5-05-2016
Locandina La Democrazia è un bene comune

LA DEMOCRAZIA È UN BENE COMUNE
I cittadini si mobilitano per abrogare l'Italicum e dire NO allo stravolgimento della Costituzione

Milano, Giovedì 5 maggio 2016, ore 20:30
Salone Di Vittorio, Camera del Lavoro CGIL, Corso di Porta Vittori, 43 - Milano

Il Comitato metropolitano milanese aderente ai comitati nazionali per il NO alla revisione costituzionale imposta dal governo e per il SI all'abbrogazione delle peggiori storture contenute nella legge elettorale vi invita a partecipare all'incontro con:

  • Vittorio Angiolini, costituzionalista
  • Aldo Giannuli, storico
  • Moni Ovadia, attore e autore teatrale
  • Armando Spataro, magistrato

Scarica la locandina dell'iniziativa (formato PDF)

4-02-2016

Incontro con Francesca Balzani
Milano - 4 febbraio 2016

Foto realizzate da Elena Savino

Incontro con Francesca Balzani, Milano - Foto di Elena Savino Incontro con Francesca Balzani, Milano - Foto di Elena Savino Incontro con Francesca Balzani, Milano - Foto di Elena Savino Incontro con Francesca Balzani, Milano - Foto di Elena Savino
Incontro con Francesca Balzani, Milano - Foto di Elena Savino Incontro con Francesca Balzani, Milano - Foto di Elena Savino Incontro con Francesca Balzani, Milano - Foto di Elena Savino Incontro con Francesca Balzani, Milano - Foto di Elena Savino

25-01-2016

Compagni, compagne, amici, amiche, gentili lettori e lettrici di questi messaggi,

Vi scrivo per segnalare questa simpatica iniziativa.

In occasione del 125° anniversario della fondazione della "Critica Sociale" (la storica rivista del Socialismo Italiano, fondata nel 1891 da Filippo Turati) e in occasione altresì del 115° anniversario della realizzazione della tela immortale del "Quarto Stato" (icona mondiale del movimento socialista, realizzato nel 1901 da Giuseppe Pellizza da Volpedo), la direzione della "Critica" e le associazioni socialiste e libertarie del Gruppo di Volpedo (di cui fa parte anche il nostro circolo) hanno pensato di organizzare un

OMAGGIO ALLA "CRITICA SOCIALE" E AL "QUARTO STATO" DI GIUSEPPE PELLIZZA DA VOLPEDO.

Lunedì 25 gennaio 2016
alle ore 14.30

presso il Museo del Novecento, nel Palazzo dell'Arengario, di via Marconi 1 (all'angolo con Piazza del Duomo) a Milano, al secondo piano (nell'atrio di Sinistra).

Ci ritroveremo davanti alla tela del "Quarto Stato" per celebrare la "Critica Sociale" e per realizzare una foto di gruppo davanti allo storico dipinto.

Sarà presente anche una delegazione del Comune di Milano (in ottemperanza dell'impegno che venne preso in tal senso a Volpedo da Giuliano Pisapia, all'indomani della sua elezione a sindaco della città).

Concluso questo primo momento celebrativo, attraverseremo il sagrato della cattedrale per portarci davanti al n° civico 23 di Piazza Del Duomo, ovvero davanti alla casa in cui abitarono per circa trent'anni Filippo Turati ed Anna Kuliscioff e da dove il 2 novembre del 1926 Carlo Rosselli e Ferruccio Parri e pochi altri compagni fidati organizzarono, sotto gli occhi imbelli della polizia fascista, la rocambolesca fuga dell'ormai anziano leader del Socialismo italiano: fuga che sarebbe poi culminata, di lì a qualche giorno, nella celebre traversata in motoscafo da Savona alla Corsica, messa in piedi da Sandro Pertini.

Sieti tutti invitati all'evento.

L'ingresso al museo per raggiungere il "Quarto Stato" è libero.

Vi aspettiamo.

  • Centro iniziativa politico culturale LA RIFORMA
  • Circolo CARLO ROSSELLI
  • Centro Iniziativa Sociale PERTINI
  • IDEA SOCIALISTA
  • NUOVA SOCIETÀ
14-12-2015

Compagni, compagne, amici, amiche, gentili lettori e lettrici di questi messaggi,

Il Circolo Rosselli ha deliberato, nella sua ultima riunione dello scorso 9 dicembre, di aderire formalmente al neo-costituito Comitato Milanese in difesa della Democrazia Costituzionale. Riteniamo che le cosiddette “riformeˮ (ma sarebbe più corretto definirle manipolazioni) costituzionali fortemente volute dal governo vadano nella direzione di un restringimento degli spazi di democrazia di questo Paese, e pensiamo che questa deriva sia ulteriormente accentuata dalla legge elettorale per la Camera dei Deputati (il cosiddetto “Italikumˮ) che lo stesso governo ha voluto imporre dopo la sentenza della Suprema Corte, che aveva dichiarato l’incostituzionalità del cosiddetto “Porcellumˮ.
In forze di questi colpi di mano, il Senato, enfaticamente ribattezzato come il “Senato delle Autonomie”, potrà curiosamente esprimersi sulle leggi di riforma costituzionale (!), ma non sulle leggi di bilancio che sono proprio quelle che più interessano Regioni e Comuni. Esso, inoltre, non sarà più eletto dai cittadini, ma sarà composto da “nominati” selezionati tra i consiglieri regionali ed alcuni sindaci.
La Camera dei Deputati, che resta il solo ramo del Parlamento che può conferire la fiducia o sfiduciare il Governo, in virtù dell’ “Italikumˮ sarà monopolizzata per parte sua da un solo partito, reso surrettiziamente maggioritario da un abnorme premio di maggioranza; e per giunta rimarrà (come con il “Porcellumˮ) un organismo di “nominati”, perché ai cittadini sarà data una possibilità solo apparente di esprimere le loro preferenze, mentre in realtà gli eletti saranno quasi interamente desginati con il meccanismo dei capilista bloccati.

In vista di possibili appuntamenti referendari (il referendum confermativo sulle modifiche costituzionali, che noi vorremmo impedire; e l’eventuale referendum abrogativo sulla legge elettorale) riteniamo sia importante organizzare sin da ora forme di mobilitazione civile in difesa della democrazia.

Per questo invitiamo tutti quanti all’assemblea aperta che si terrà lunedì, 14 dicembre 2015, a partire dalle ore 20.30, presso il Centro Ricreativo CAM Garibaldi, in Corso Garibaldi 27, a Milano (MM 2 - Lanza).

Ecco gli estremi:

QUALI RIFORME PER QUALE DEMOCRAZIA NEL 2016?
Il Comitato milanese del Coordinamento in difesa della Democrazia Costituzionale si convoca in assemblea aperta per parlarne. Aiuteranno a costruire il quadro politico e giuridico delle de-forme istituzionali in corso:

  • Felice Carlo Besostri (Coordinatore CDC Ricorsi anti-Italikum ),
  • Daniele Vittorio Comero (analista politico Città Metropolitana),
  • Claudio Tani (avvocato foro di Milano),
  • Marcello Scipioni (Segretario Generale FIOM Milano),
  • Roberto Brambilla (Lista Civica Italiana, CN-AC Comitato Nazionale – Attuazione Costituzione)

Promuovono e organizzano: Circolo La Riforma; Centro iniziativa sociale Pertini; Circolo Carlo Rosselli - Milano; Gruppo di Volpedo - Milano; Altra Europa per Tsipras; Libertà e Giustizia - Milano; Possibile - Milano; PSI – Federazione di Milano; Sinistra e Lavoro; Partito della Rifondazione Comunista; Sinistra Italiana - Milano; SEL; Azione Civile; Costituzione Beni Comuni; Altra Europa Provincia; Futuro a Sinistra; Lista Civica Italiana – CN-AC Comitato nazionale per l’attuazione della Costituzione.

Un saluto,
Francesco Somaini (pres. Circolo Carlo Rosselli - Milano)

13-02-2015

"Terre di interazione, terre di occupazione"

Il contrasto al connubio tra criminalità organizzata di stampo mafioso, cattiva politica, malaffare

che si terrà a Milano, il 13 Febbraio p.v.
a partire dalle ore 20:30
presso la Sala degli Arazzi di Palazzo Isimbardi (Via Vivaio, 1 - C.so Monforte, 35)

Per dirla con le parole del Presidente della Corte d'Appello di Milano, Giovanni Canzio, ragioneremo più sull'interazione tra criminalità organizzata di stampo mafioso e settori "rispettabili" del mondo dell'economia e della politica, che non sull'altrettanto temibile - ma forse non così insidiosa - occupazione manu militari, da parte delle mafie, delle aree del Paese "altre" rispetto a quelle in cui originariamente queste si sono sviluppate.

Il panel dei relatori vede la presenza di:

  • Claudio Fava (deputato, vicepresidente commissione parlamentare antimafia)
  • David Gentili (presidente commissione antimafia, Comune di Milano)
  • Umberto Croppi (assessore Cultura, Comune di Roma, 2008-2011; autore di "Romanzo Comunale")
  • Elio Veltri (Democrazia e Legalità)
  • Fiorello Cortiana (cons. comunale, Buccinasco)

Sono previsti interventi di:

  • Graziano Gorla (segretario Camera del Lavoro, Milano)
  • Luca Beltrami Gadola (Arcipelago Milano)
  • Roberto Biscardini (cons. metropolitano, Milano)
  • Franco Casarano (LexJus Sinacta, Focus PMI)
  • Marco Dal Toso (Giuristi Democratici)
  • Nicola Pecchiari (CLEAN - Crime, Law and Economic Analysis, Centro Paolo Baffi, UniBocconi Milano)
  • Giuseppe Pogliani (CLEAN - Crime, Law and Economic Analysis, Centro Paolo Baffi, UniBocconi Milano)
  • Cristiana Rogate (REFE - Strategie di sviluppo responsabile).

Proveremo ad articolare la serata come un brainstorming, piuttosto che come la classica "lezione frontale", o come un talk show di approfondimento televisivo.
Idealmente questa iniziativa dovrebbe essere preliminare ad un momento di maggior approfondimento, di tipo seminariale, da organizzare da qui a breve.

Al momento - ma stiamo raccogliendo altre adesioni, soprattutto in Provincia, su cui vi aggiorneremo periodicamente - l'iniziativa è promossa dalla lista civica "Costituente per la Partecipazione - La Città dei Comuni", e da:

Circolo "Carlo Rosselli", Milano - Democrazia e Legalità - Circolo "La Riforma", Milano - Centro d'Iniziativa Sociale "Sandro Pertini", Milano - Circolo "Nuova Società", Milano - Circolo "il Socialista", Milano - La Bottega del Domani, Casorezzo - Lista Civica "Cittadini di Paullo" - Coalizione Civica, Buccinasco.

Mi auguro che interverrete numerosi, e che molti di voi saranno disposti ad impegnarsi nel processo di formulazione di proposte politiche puntuali, e nella battaglia dare loro concreta realizzazione.

Pierpaolo Pecchiari

 

9-06-2014

"I fratelli Rosselli e Matteotti: vittime di un regime"

Sala del Grechetto - Palazzo Sormani, Via Francesco Sforza 7 Milano

Lunedì 9 giugno 2014 - Ore 18.00

In occasione dei 77° anniversario dell'assassinio di Carlo e Nello Rosselli e del 90° anniversario dell'assassinio di Giacomo Matteotti.

Saluti: Filippo del Corso (Assessore alla cultura del Comune di Milano)

Intervengono:

  • Paolo Bagnoli (Università di Siena): Matteotti e Rosselli
  • Nicola Del Coro (Università di Milano): Il giornale "Libertà!"
  • Diego Dilettoso (Université de Cergy-Pointoise): La memoria di Matteotti nell'esilio francese

Presiede: Carlo Tognoli (Fondazione Kulishioff)

Scarica l'invito in formato PDF

 

17-12-2013

Barca: Renzi? Il vero ricambio generazionale fu quell di Craxi
(tratto dal sito de La Repubblica)

 

Civati: Ai tempi della Leopolda Renzi era contrario al doppio incarico
(tratto dal sito de La Repubblica)

 

Alcune foto dell'evento svoltosi il 17 dicembre 2013 presso lo Studio Legale "La Scala"
(foto realizzate da Thomas Ronchetti - clicca sulle foto per ingrandirle)

Evento Studio legale La Scala - 17 dicembre 2013 Evento Studio legale La Scala - 17 dicembre 2013 Evento Studio legale La Scala - 17 dicembre 2013
Evento Studio legale La Scala - 17 dicembre 2013 Evento Studio legale La Scala - 17 dicembre 2013  

Alcune foto dell'evento svoltosi il 17 dicembre 2013 presso lo Studio Legale "La Scala"
(foto realizzate da Elena Savino - clicca sulle foto per ingrandirle)

Evento Studio legale La Scala - 17 dicembre 2013 Evento Studio legale La Scala - 17 dicembre 2013 Evento Studio legale La Scala - 17 dicembre 2013
Evento Studio legale La Scala - 17 dicembre 2013 Evento Studio legale La Scala - 17 dicembre 2013 Evento Studio legale La Scala - 17 dicembre 2013
Evento Studio legale La Scala - 17 dicembre 2013 Evento Studio legale La Scala - 17 dicembre 2013 Evento Studio legale La Scala - 17 dicembre 2013
Evento Studio legale La Scala - 17 dicembre 2013 Evento Studio legale La Scala - 17 dicembre 2013 Evento Studio legale La Scala - 17 dicembre 2013
Evento Studio legale La Scala - 17 dicembre 2013 Evento Studio legale La Scala - 17 dicembre 2013 Evento Studio legale La Scala - 17 dicembre 2013

 

28-11-2013

Premio associazione Italiques per la Parigi e la Francia di Carlo Rosselli

Sarà premiato il volume
La Parigi e la Francia di Carlo Rosselli. Sulle orme di un umanista in esilio
Editore: Biblion edizioni (Milano, 2013).

Giovedì 28 novembre 2013
Palais Farnèse piazza Farnese, 67 00186 Roma

Carissimi,

Una bella sorpresa: il professor Gilles Pecout dell’École Normale Supérieure mi ha appena comunicato che il nostro libro è stato scelto per il premio annuale dell’associazione Italiques (http://www.italiques.org) – si tratta di un’associazione d’intellettuali che si occupa di studi franco-italiani. Il premio sarà consegnato giovedì prossimo (28 novembre) a Palazzo Farnese, in presenza dell’ambasciatore.
Per partecipare al convegno durante il quale avrà luogo la premiazione, bisognerà manifestarsi anticipatamente presso gli organizzatori (Tel.: 06 68 60 14 14 o e-mail: miranda.lupo@diplomatie.gouv.fr). Solo una volta ricevuta conferma (previa disponibilità), ci si potrà recare in data giovedì 28 novembre presso l'ambasciata francese a Roma (Palazzo Farnese, Ambasciata di Francia, piazza Farnese 67, Roma) muniti di carta d'identità e del programma qui allegato (che vale come biglietto). Ieri sera, gli organizzatori mi hanno avvisato che, contrariamente a quanto indicato nel programma, la premiazione avrà luogo alle 18h30 e non più alle 19h00.

Un abbraccio,

Diego Dilettoso

Scarica il programma (in formato PDF)

8-11-2013

COME CONQUISTARE LA FEDELTA' FISCALE

Venerdì 8 Novembre 2013 - Ore 20:00
Circolo di Via De Amicis 17 - Milano
Info 02 8378830

Saluto:

  • Mario Artali, Presidente del Circolo De Amicis

Partecipano:

  • Francesco Greco, Procuratore Aggiunto e Coordinatore del Dipartimento con competenza di evasione fiscale
  • Donato Masciandaro, Direttore "Baffi Center of International Market, Money and Regulation"
  • Elio Veltri, Fondazione Democrazia e Legalità - Periodico digitale
  • Emilio Zecca, Esperto di aspetti fiscali e contabili

Coordina:

  • Franco D'Alfonso, Movimento Milano Civica, Assessore Comune di Milano per la promozione delle Attività produttive

Scarica l'invito in formato PDF

3-06-2013

Circolo Carlo Rosselli Milano e Associazione Figli della Shoah

In collaborazione con
CDEC - ISNMLI - Associazione Italia-Israele di Milano -
ANPI - FIAP - Comunità Ebraica di Milano - Fondazione del Memoriale della Shoah di Milano




invitano

Lunedì 3 giugno 2013, alle ore 20.30,
presso il Memoriale della Shoah
di piazza Edmond J. Safra 1
a Milano (MM2 e MM3 - Stazione Centrale)


alla
Presentazione del volume
di Claudio Vercelli
Il NEGAZIONISMO. STORIA DI UNA MENZOGNA
(Roma-Bari, Laterza, 2013)

Interverranno e ne discuteranno con l'autore

  • Michal Navoth, avvocata e giurista internazionalista, direttrice della rivista JUSTICE (dell'International Association of Jewish Lawyers and Jurists).
  • Liliana Picciotto, storica contemporaneista, nonché direttice dell'Archivio Storico del Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea (CDEC).
  • Valentina Pisanty, semiologa, docente dell'Università degli Studi di Bergamo.
  • Milena Santerini, pedagogista, docente dell'Università Cattolica Sacro Cuore di Milano.

Presiederà ed introdurrà

  • Ferruccio De Bortoli, direttore del "Corriere della Sera" e presidente della Fondazione Memoriale della Shoah di Milano.

Attenzione:
Si fa presente, che per questa seconda iniziativa il numero di posti disponibili è in realtà limitato. Tutti coloro che intendessero partecipare, dovranno perciò prenotarsi inviando un e-mail all'indirizzo info@figlidellashoah.org, specificando nome, cognome e indirizzo mail.

Scarica l'invito in formato PDF

27-05-2013

Circolo
Carlo Rosselli
Milano



Compagne, compagni, amiche, amici, gentili lettrici e lettori di questi messaggi,
 
 
Vorrei ricordarvi i due prossimi appuntamenti "rosselliani, di cui già vi ho scritto nei giorni scorsi.
Il primo appuntamento è quello di lunedì 27 maggio alla Libreria Claudiana con la Presentazione milanese dell'Ottavo rapporto sulla secolarizzazione in Italia e del Terzo dossier sulla chiesa cattolica e i media televisivi (iniziativa promossa in collaborazione da Circolo Rosselli, Consulta Milanese sulla Laicità delle Istituzioni e Libreria Claudiana).
Il secondo invito è invece quello per lunedì 3 giugno al Memoriale della Shoah con la presentazione del volume di Claudio Vercelli, Il negazionismo. Storia di una menzogna (incontro copromosso da Circolo Rosselli, CDEC, ISNMLI, Associazione Italia-Israele di Milano, ANPI, FIAP, Comunità Ebraica di Milano e Fondazione del Memoriale della Shoah di Milano).
 
Qui di seguito troverete tutti gli estremi.

Circolo Carlo Rosselli Milano - Consulta Milanese per la Laicità delle Istituzioni -
Libreria Claudiana



invitano

Lunedì 27 maggio 2013, alle ore 21.00,
presso la Libreria Claudiana
di via Francesco Sforza 12/a -
a Milano (MM 1 S. Babila - MM 3 Crocetta)


alla
Presentazione a Milano
dell'ottavo RAPPORTO SULLA SECOLARIZZAZIONE IN ITALIA
e del terzo DOSSIER SULLA CHIESA CATTOLICA E I MEDIA TELEVISIVI

a cura di Fondazione Critica Liberale e CGIL Nuovi Diritti

Interverranno

  • Massimo Bernardini, giornalista e conduttore televisivo, autore e conduttore di Rai 3 TV TALK.
  • Enzo Marzo giornalista, direttore di Critica Liberale e presidente della Fondazione Critica Liberale.
  • Gigliola Toniollo, responsabilie dell'Ufficio Nuovi Diritti della CGIL Nazionale,
  • Francesca Zajczyk, sociologa, docente di sociologia urbana presso l'Università di Milano Bicocca e delegata del sindaco di Milano alle Pari Opportunità.

Presiederà ed introdurrà

  • Donatella De Gaetano, coordinatrice della Consulta Milanese per la Laicità delle Istituzioni

Scarica l'invito in formato PDF



11-02-2013

Circolo
Carlo Rosselli
Milano



Compagni, compagne, amici, amiche, gentili lettori e lettrici di questi messaggi,


Vi scrivo per ricordarvi l'appuntamento con l'inziativa di lunedì prossimo (11 febbraio 2013, alle ore 18.00) alla Casa della Cultura (di via Borgogna 3 a Milano), in cui incontreremo e discuteremo con alcuni dei candidati delle diverse liste della coalizione che si è raccolta attorno ad Umberto Ambrosoli per le prossime elezioni regionali lombarde, e della coalizione di Centro-Sinistra per le elezioni legislative nazionali.
L'iniziativa è co-promossa dal "Rosselli", dal Circolo La Riforma e dal Circolo Nuova Società, che fanno tutti e tre parte del Gruppo di Volpedo (la rete dei circoli socialisti e libertari del Nord-Ovest d'Italia).

Ecco dunque gli estremi dell'appuntamento:

LUNEDI' 11 FEBBRAIO 2013,
alle ore 18.00,
presso la Casa della Cultura, in via Borgogna 3, a Milano (MM 1 - S. Babila)

IDEE PER UNA NUOVA LOMBARDIA
E PER IL GOVERNO DEL PAESE.

Incontro pubblico con:

  • Ferruccio Capelli (candidato alle regionali nella lista del Partito Democratico),
  • Lucia Castellano (candidata alle regionali nella lista "Con Ambrosoli Presidente - Patto Civico"),
  • Chiara Cremonesi (candidata alla regionali nella lista di Sinistra Ecologia e Libertà),
  • Andrea Di Stefano (candidato alle regionali nella lista "Etico - A Sinistra per un'altra Lombardia"),
  • Giuseppina Giorgio (candidata al Senato nella lista di Sinistra Ecologia e Libertà),
  • Pia Locatelli (candidata alla Camera dei Deputati nelle liste del Partito Democratico),
  • Raffaele Vilonna (candidato alle regionali nelle liste del Partito Socialista Italiano).

Presiede Francesco Somaini (pres. Circolo Carlo Rosselli - Milano).

E' inutile che qui io mi dilunghi nel sottolineare quanto il prossimo appuntamento elettorale, soprattutto in Lombardia, possa davvero rivelarsi cruciale. La nostra regione sarà infatti una di quelle "battleground regions" in cui si giocheranno le sorti del Paese. E in più c'è la battaglia per il governo regionale che appare, in questa occasione, particolarmente significativa.
Credo dunque che possa essere importante, alla luce di ciò, avere la possibilità di confrontarsi direttamente e in modo costruttivo con alcuni dei candidati che a vario titolo possiamo considerare vicini alla sensibilità e alla cultura di cui i nostri circoli cercano di rendersi portatori.
Vi aspettiamo. Il dibattito - come al solito - sarà franco, libero e aperto.

Un saluto,
Francesco Somaini (pres. Circolo Carlo Rosselli).

PS: In occasione del dibattito, ai candidati ed al pubblico verranno sottoposte alcune proposte del Gruppo di Volpedo relativamente alla riforma della legge elettorale nazionale e della legge elettorale lombarda.

Scarica l'invito in formato PDF

12-11-2012

Invito - Giustizia e libertà restato gli imperativi etici

“Giustizia e libertà restano gli imperativi etici”

La S.V. è invitata lunedì 12 novembre 2012 alle ore 21 presso il Circolo De Amicis (Circolo di via De Amicis 17 Milano) alla presentazione del volume:

“Giustizia e libertà restano gli imperativi etici”
Per una bibliografia degli scritti di Gaetano Arfè
di Andrea Becherucci Biblion Edizioni

Presiede Mario Artali

Intervengono:

  • Paolo Bagnoli
  • Arturo Colombo
  • Luigi Covatta
  • Ugo Intini

Sarà presente l’Autore

Scarica l'invito (PDF, 905 KB)

 

12-11-2012

Giustizia e libertà restano gli imperativi etici

Giustizia e libertà restano gli imperativi etici
Andrea Becherucci

Per una bibliografia degli scritti di Gaetano Arfè
Con una nota di Giorgio Napolitano
Premessa di Mario Artali
Prefazione di Ariane Landuyt

ISBN 978-88-96177-51-8
(Storia, Politica, Società, 5)
€ 18,00

Leggi la scheda completa e ordina

 

27-09-2012

Circolo
Carlo Rosselli
Milano



Compagne, compagni, amici, amiche, gentili lettori e lettrici di questi messaggi,

Oltre che per ricordarvi l'appuntamento volpediano di domani, sabato 22 settembre 2012 (Quinto forum annuale del Gruppo di Volpedo), vi scrivo per segnalarvi una nuova iniziativa del Circolo Rosselli, in programma per giovedì prossimo, e incentrata in questo caso sul tema del "Montismo" (con la sua connotazione fortemente conservatrice) e sulla crisi della politica.

L'occasione sarà offerta dalla presentazione del nuovo libro di Pierfranco Pellizzetti, il quale ha messo a punto un'altra delle sue pungenti "fenomenologie" (dopo quella su Berlusconi che già ci capitò di presentare qualche anno fa). Questa volta egli è andato a scavare sulla figura e le idee di Mario Monti, sulla cultura e sul mondo di cui egli è l'espressione, e sulle ragioni ed il significato della sua "chiamata" alla guida del Paese. Ne è uscito un profilo, che riteniamo meriti di essere commentato e discusso.

Ecco dunque gli estremi della serata:

  • GIOVEDI' 27 SETTEMBRE 2012, alle ore 21.00, presso la nuova Sede del Circolo Stampa (palazzo Bocconi), in Corso Venezia n° 48, a Milano (MM 1 - Palestro),
  • In occasione della presentazione del volume di PIERFRANCO PELLIZZETTI, C'eravamo tanto illusi. Fenomenologia di Mario Monti (Roma, Aliberti, 2012),
  • Incontro sul tema
    'MONTISMO' E CRISI DELLA POLITICA
    ("Beato il paese che non ha bisogno di tecnici").

Interverranno e si confronteranno con l'autore e col pubblico
Gianni Barbacetto (de "Il fatto Quotidiano"), Paolo Borioni (della Fondazione Brodolini), Franco Bartolomei (della Lega dei Socialisti) e Paolo Costa (del Circolo Rosselli).

Presiederà Edmondo Rho (del Circolo Rosselli).

Sono convinto che ne uscirà un'occasione di discussione interessante e ricca di spunti di riflessione. Mi permetto pertanto di suggerirvi di non mancare. In allegato troverete il volantino della serata, che potrete usare come promemoria e che, se lo riterrete, potrete naturalmente anche diffondere e far circolare.
Vi aspettiamo.
Un saluto,

Francesco Somaini
(pres. Circolo Carlo Rosselli - Milano)

Scarica l'invito (formato PDF, 53 KB)

 

22-09-2012

VOLPEDO 5
Volpedo (Al) Italy - 22 settembre 2012

Volpedo 5

il GRUPPO DI VOLPEDO

vi invita

SABATO 22 SETTEMBRE 2012

al

QUINTO FORUM SOCIALISTA
FESTA PER IL NUOVO AVANTI!

 

PROGRAMMA DEI LAVORI

SESSIONE DEL MATTINO *

09,30 Inizio lavori

Presiede Luigi FASCE Esecutivo GdV

Se otto ore vi sembran poche…
Le belle storie dei socialisti

Bruno BUOZZI di Federico FORNARO
Modesto CUGNOLIO di Sergio NEGRI

10,15 DIBATTITO:
Crisi: a che punto è la notte?

Introduce
Giorgio BRERO Vice portavoce GdV

Relazioni di:
Lia FUBINI Università Torino

LE RICADUTE SULLA STRUTTURA ECONOMICA
Giuseppe BERTA UniBocconi Milano

LA CRISI DEL NORD OVEST D’ ITALIA
Maurizio DEL CONTE UniBocconi Milano

LE NUOVE FORME DEI LAVORI
Guido MARTINOTTI Sociologo

GLI EFFETTI SOCIALI E POLITICI
11,30 Discussione aperta
12,45 Conclude

Felice BESOSTRI Esecutivo GdV

13,00 La Fiumana vivente 2012
13,30 Pranzo presso la Società Operaia

SESSIONE DEL POMERIGGIO *

14,30 inizio lavori

Rino FORMICA e Stefano CARLUCCIO
presentano il progetto del Nuovo Avanti!

15,00

Marco BRUNAZZI ricorda Gaetano SALVEMINI Socialista e meridionalista critico

15,30 TAVOLA ROTONDA:
Verso la terza repubblica?
La sinistra tra Partiti, Movimenti e Liste civiche

Introduce e modera
Marilena ARANCIO Segretario GdV

Discutono
Giuliano PISAPIA ** Sindaco di Milano
Pieraldo CIUCCHI Cons. regionale PSI Toscana
Andrea ORLANDO deputato - Presidente Forum Giustizia PD
Carlo TOGNOLI Ex sindaco di Milano
** in attesa di conferma

17,30 Conclusioni

Dario ALLAMANO Portavoce GdV

17,45 Approvazione documenti politici

Le relazioni e gli interventi saranno registrati e pubblicati su un numero speciale dell’Avanti!

* IN CASO DI MALTEMPO I LAVORI SI TERRANNO PRESSO LA TETTOIA DEL MERCATO COPERTO

Scarica l'invito di Volpedo 5 (PDF, 193 KB)

Pernottamento a Volpedo (PDF, 86 KB)

 

2-09-2012

Lettera al sindaco di Pietra Ligure sulla cancellazione di Piazza Rosselli

Gentile Sindaco e gentile giunta comunale di Pietra Ligure,
il Circolo Giustizia e Libertà Cristoforo Astengo di Savona e il Circolo Carlo Rosselli di Milano chiedono formalmente la ridiscussione in sede deliberativa dell’intitolazione di piazza Rosselli. E’ inaccettabile tale cancellazione.
Non sono sufficienti né intitolazioni riparatorie di centri polifunzionali né di luoghi cittadini dedicati genericamente alla Resistenza e ai suoi martiri. Pietra Ligure aveva una Piazza Rosselli, è giusto la mantenga e non esistono motivazioni valide per le quali sia ragionevole rinunciarci. Vediamo come un atto offensivo la sua rimozione e pertanto ci auspichiamo venga risanata tale ferita.

Circolo GL Cristoforo Astengo di Savona
Circolo Carlo Rosselli di Milano

Scarica la lettera in formato PDF

30-06-2012

Il Gruppo di Volpedo
organizza per il giorno

SABATO 30 giugno 2012
dalle ore 9,30 alle ore 13,30

presso la Sala SIVORI,
salita Santa Caterina 12, Genova

un convegno su

“Sinistra e socialismo europeo: ricominciamo da capo?”
Analisi e prospettive a 120 anni dalla fondazione del Partito del lavoratori.

aderiscono all'evento le Fondazioni Nenni, Buozzi, Di Vagno, Di Vittorio, Trentin

  • Presiede Dario ALLAMANO (Portavoce GdV)
  • Relazione di Felice BESOSTRI (Gruppo di Volpedo)

la discutono, Intervistati da:

  • Stefano CARLUCCIO (direttore resp. Avanti!)
  • Enrique B. CRESPO (ex Presidente Parlamento Europeo)
  • Giorgio BENVENUTO (Fondazione Buozzi)
  • Carlo GHEZZI (Fondaz. Di Vittorio-Trentin)
  • Emanuele MACALUSO (Le Ragioni del Socialismo)
  • Giuseppe TAMBURRANO (Fondazione Nenni)

Intervengono:

  • Anna FALCONE (Università della Calabria)
  • Franco D'ALFONSO (Assessore Comune Milano)
  • Andrea ERMANO (Avvenire dei Lavoratori)
  • Paolo BAGNOLI (Circolo Colorni FI)

Parteciperanno al convegno delegazioni di
PSI, PD, SEL e PdCI

 

Il convegno sarà preceduto da un ricordo dello SCIOPERO DI GENOVA DEL 30 GIUGNO 1960

introduce:

  • Luigi FASCE (Segretario del GdV)

interventi di:

  • Marco BRUNAZZI (Ist. storico Salvemini To)
  • Matteo LOPRESTI (Giornalista)

La manifestazione proseguirà nel pomeriggio presso lo storico circolo socialista GIACOMO MATTEOTTI (via del Fossato, 2, Genova) con l'assemblea aperta dei Circoli e delle Associazioni
che discuteranno la proposta del PATTO DI GENOVA
presiede ed introduce:

  • Giorgio BRERO (vice portavoce del GdV)

Scarica la locandina dell'evento (formato PDF, 115 KB)

11-06-2012

Ricordo dei Fratelli Rosselli

Lunedì 11 giugno 2012 ore 21:00
Circolo di Via De Amicis, 17 - Milano

presentazione del volume

I fratelli Rosselli. L'antifascismo e l'esilio

a cura di Alessandro Giacone ed Eric Vial
Roma, Carocci, 2011

e del libro di
Nicola Tranfaglia

Carlo Rosselli e il sogno di una democrazia sociale moderna

Roma, Dalai, 2010

Ricordo dei Fratelli Rosselli - Invito 11 giugno 2012

Interverranno:

  • Michele Sarfatti
  • Chiara Colombini
  • Nicola Tranfaglia
  • Arturo Colombo

Introduce Mario Artali
Presiede Francesco Somaini

Nel corso dell'iniziativa verranno proiettate le fotografie dei funerali parigini dei fratelli Rosselli (19 giungo 1937).
Prima dell'incontro, alle ore 18:30, avrà luogo un omaggio commemorativo presso la lapide in memoria di Carlo Rosselli in via Ancona 2 a Milano.

Scarica l'invito (formato PDF, 815 KB)

3-05-2012

Compagni, compagne, amiche, amici, gentili lettori e lettrici di questi messaggi,

Vi scrivo per segnalare la prossima iniziativa del Circolo Rosselli, organizzata in collaborazione con la Consulta Milanese per la Laicità delle Istituzioni.

Si tratta di un tema a noi particolarmente caro, e cioè della presentazione del

7° RAPPORTO SULLA SECOLARIZZAZIONE IN ITALIA

Curato dalla Fondazione Critica Liberale

e dalla CGIL Nazionale – Settore Nuovi Diritti

L’incontro avrà luogo GIOVEDI’ 3 MAGGIO 2012, alle ore 21.00, presso il Circolo della Stampa (nella nuova sede di Palazzo Bocconi), in Corso Venezia n° 48 a Milano (MM 1 Palestro o anche Porta Venezia).

A confrontarsi sulle questioni sollevate dal rapporto (e dai due dossier ad esso collegati su “Confessioni religiose e TV” e “Confessioni religiose e telegiornali”) saranno in particolare

  • DONATELLA DE GAETANO, coordinatrice della Consulta Milanese per la Laicità delle Istituzioni;
  • ENZO MARZO direttore di Critica Liberale e presidente della Fondazione Critica Liberale;
  • GIGLIOLA TONIOLLO, responsabile del settore Nuovi Diritti della CGIL Nazionale
  • nonché gli insigni sociologi (ed amici del Circolo Rosselli) i proff. ALBERTO MARTINELLI e GUIDO MARTINOTTI.

Modererà il tutto LUCIANO BELLI PACI del Circolo Rosselli.

Siete tutti invitati.

Vi aspettiamo. Un saluto,

Francesco Somaini
(pres. del Circolo Carlo Rosselli)

 

30-01-2012

DALLA CRISI SI ESCE DA SINISTRA:
ALLA CASA DELLA CULTURA DIECI INCONTRI PER LA POLITICA

Da lunedì 30 gennaio alle 21 “10 lezioni sulla crisi”:
una visione non liberista, pragmatica e a tutto campo.

MILANO CASA DELLA CULTURA Dalla crisi si può uscire anche da sinistra, e non solo con una visione di ispirazione liberista – come sembra invece emergere dal dibattito politico attuale - ossia con la visione che è alla base delle politiche che hanno contribuito a creare la crisi globale. Occorre un cambiamento di prospettive.
Questo lo spirito di “10 lezioni sulla crisi. Una visione non liberista”, il ciclo di incontri che la Casa della Cultura di Milano, il Circolo Carlo Rosselli e l'associazione Network per il Socialismo Europeo propongono da gennaio ad aprile nella sede della Casa della Cultura in via Borgogna 3.
Un percorso aperto al confronto e al dibattito, inaugurato proprio da una tavola rotonda lunedì 30 gennaio, con Gianni Cuperlo, Luca Fantacci, Massimo Mucchetti, Lanfranco Turci e la moderazione del direttore di Linkiesta Jacopo Tondelli.
A ogni incontro, un diverso aspetto della crisi: la voce degli economisti e della finanza, il lavoro e il welfare, le imprese, l'ambiente, le risposte delle istituzioni dall'Europa agli enti locali, il fisco. Con l'obiettivo di offrire ai protagonisti della politica non solo spunti di riflessione ma anche proposte concrete, a partire da un punto di vista culturale e di sinistra.

10 Lezioni sulla crisi

Scarica il comunicato stampa dell'iniziativa (in formato PDF, 768 KB)

 

 

Scarica gli inviti delle iniziative del Circolo Rosselli negli anni passati (formato PDF)

  • Presentazione del volume: Piero Gobetti. Al nostro posto. Scritti politici da "La rivoluzione liberale" (Limina Edizioni)
  • Quali riforme per garantire la tutela del risparmiatore
  • Karl Popper. Filosofo della società aperta
  • Immigrazione extraeuropea da problema a risorsa
  • Presentazione del libro: Renato Mieli. Deserto rosso. Un decennio da comunista (Il Mulino)
  • Presentazione del libro: Pierpaolo Giglioli, Sandra Cavicchioli e Giolo Fele. "Rituali di degradazione" Anatomia del processo Cusani (Il Mulino)
  • Riflessioni su passato, presente e futuro del socialismo liberale"
  • Inaugurazione della mostra dedicata ai fratelli Carlo e Nello Rosselli
  • Il socialismo liberale alle soglie del 2000
  • La sinistra e il finanziamento alla scuola privata
  • Caffi, Merlino, Rosselli: socialismo liberale, socialismo libertario

 

6-10-2011

Compagne, compagni, amici, amiche, cortesi lettori e lettrici di questi messaggi,

Tra le molte iniziative di riflessione sul centocinquantesimo anniversario della proclamazione dell'Unità d'Italia, la Fondazione Circolo Rosselli di Firenze, con la quale il nostro Circolo intrattiene rapporti di feconda collaborazione, ha promosso per giovedì prossimo un'interessante convegno di carattere storico (ma non esclusivamente tale).
Al Rosselli di Milano è stato cortesemente chiesto di figurare come co-promotore della manifestazione, e poichè l'incontro ci è parso di indubbio interesse e di notevole qualità, abbiamo senz'altro accolto l'invito.

Dunque Giovedì 6 ottobre 2011 - alle ore 15.00, presso l'Aula Magna della Facoltà Teologica Valdese, in via Pietro Cossa 42 (angolo Piazza Cavour) a ROMA si svolgerà l'incontro sul tema

"Il significato del Centocinquantesimo dell'Unità Nazionale"

I lavori, presieduti da Umberto De Martino (presidente del Circolo Rosselli di Roma), saranno introdotti da Valdo Spini (presidente della Fondazione Circolo Rosselli di Firenze) con una relazione sul tema "Per un nuovo Risorgimento".
Quindi interverranno, nell'ordine, Silvio Pons (Il contesto ideologico europeo nello sviluppo del Risorgimento), Salvatore Rossi (Il dualismo territoriale Nord-Sud), Carmine Pinto (Mezzogiorno e sistema politico nell'Italia unita), Ariane Landuyt (Risorgimento ed Europa), Alessandro Volpi (Note su poteri locali, decentramento, federalismo nella cultura politica italiana dell'Ottocento), Simone Visciola (Nello Rosselli e la lettura del Risorgimento), Antonio Matasso (Risorgimento, federalismo e Meridione da Carlo Cattaneo a Gaetano Salvemini), Felicia Bottino (Centocinquantesimo e ruolo della donna) e Vittorio Emiliani (Tutela del paesaggio e unità nazionale).

Se avete modo di trovarvi a Roma quel giorno, credo che non dovreste proprio lasciarvi sfuggire l'occasione di partecipare.

Un saluto,
Francesco Somaini (pres. Circolo Carlo Rosselli - Milano).

Scarica l'invito (formato PDF)

24/25-09-2011

Il Gruppo di Volpedo

invita tutti i compagni e le compagne che credono in una sinistra  socialista, democratica, laica, libertaria e autonoma con sensibilità ambientalista e vocazione europeista ed internazionalista

al Quarto Incontro Nazionale

che si terrà a Volpedo (AL) in Piazza Quarto Stato
sabato 24 e domenica 25 settembre 2011
VOLPEDO 4

VOLPEDO 4-I° giornata
Volpedo (Al) Italy - 24 set 2011

Programma del sabato pomeriggio a partire dalle ore 16.00

  • “Giuliano PISAPIA: ritorno a Volpedo come Sindaco di Milano”, presenta il Sindaco di Volpedo Giancarlo CALDONE
  • Visita alla Biennale Pellizziana ed alla Mostra Multimediale
  • Nel pomeriggio Musica in Piazza con l’Associazione Danza e Musica BandaBrisca

VOLPEDO 4-II° giornata

Programma di domenica 25 settembre 2011, dalle ore 09.30 alle ore 18.00

  • Risveglio democratico in Nord Africa
    on. Pia LOCATELLI Presidente dell´Internazionale delle Donne Socialiste
    Farid ADLI Direttore Anbamed, Radio Popolare Milan
  • 10,30 / 13.00 dibattito: le nuove forme del lavoro
    Presiede Renzo PENNA Comitato Esecutivo GdV
    Introduce Rosaria BERTILACCIO Vice portavoce GdV

    I° Relazione: I mutamenti nella composizione sociale dell´Italia: ceti e classi
    Pierfranco PELLIZZETTI docente di sociologia dei fenomeni politici Univ. Genova

    2° Relazione: “Il sindacato e le nuove forme di rappresentanza del mondo del lavoro”
    Mauro BESCHI – Responsabile Dipartimento Economico CGIL – e
    Antonio FOCCILLO, Segreteria Nazionale UIL

    3° Relazione: Panoramica europea, esperienze alternative di produzione:
    cooperative, cogestione, imprese pubbliche –
    Paolo BORIONI, Fondazione Brodolini

    Interventi aperti
    Conclude Luigi FASCE segretario del GdV
  • 13.00 La Fiumana vivente 2011
  • 13.30/15.00 pausa pranzo self-service
  • 15-17.30 Tavola rotonda: Rifondare l’economia a partire dai territori
    Presiede Giancarlo CALDONE, Sindaco di Volpedo
    Introduce Felice BESOSTRI Portavoce del GdV

    Intervengono
    Andrea BALLARE’ – Sindaco di Novara,
    Federico BERRUTI – Sindaco di Savona,
    Franco D’ALFONSO - Assessore del Comune di Milano,
    Tom DEALESSANDRI - Vice Sindaco del Comune di Torino,
    Alfonso PITTALUGA già Assessore del Comune di Genova,
    Valdo SPINI – Consigliere comunale di Firenze,

    Interventi aperti
    Conclude Roberto NEBIOLO Comitato esecutivo GdV
  • ore 18: Lettura di documenti e risoluzioni

Scarica il programma completo (formato PDF)

9-06-2011

Circolo
Carlo Rosselli
Milano

Compagne, compagni, amici, amiche, cortesi lettori e lettrici di questi messaggi,

Il prossimo 9 giugno, giovedì, ricorrerà il 74° anniversario dell'assassinio dei fratelli Rosselli, avvenuto, come sapete, a Bagnoles de l'Orne, in Normandia, il 9 giugno del 1937.

Come Circolo Rosselli di Milano ci siamo riproposti di non lasciar mai passare inosservata questa ricorrenza, e anzi di farne un'occasione per riflettere sul lascito della tradizione rosselliana e per ragionare sulla sua attualità.
Quest'anno però, anzichè organizzare un'inziativa milanese sul tema (cosa che probabilmente faremo comuque, ma non per il giorno 9) abbiamo pensato di fare nostra una proposta pervenutaci dagli amici e compagni del Circolo Rosselli di Firenze.

A Firenze hanno infatti organizzato, per la giornata di giovedì una manifestazione incentrata espressamente sulla presentazione del volume curato di recente dal nostro vice-presidente Nicola Del Corno (ricercatore di storia contemporanea all'Università Statale) su "Carlo Rosselli e Milano".
Si tratta del volume, che molti di voi già conoscono, pubblicato alla fine del 2010 (anche con il contributo del nostro Circolo) dalle edizioni Biblion di Milano, e che consiste in sostanza negli atti del convegno milanese del 2007, organizzato dall'Università Bocconi.
E' anche il libro, sia detto per inciso, che tutti i soci del Circolo in regola con la quota associativa 2011 dovrebbero avere ricevuto in omaggio (se qualcuno non l'avesse per avuta me lo faccia sapere), e che chi volesse iscriversi potrebbe a sua volta naturalmente ricevere.

L'iniziativa fiorentina si terrà dunque il 9 giugno 2011, alle ore 17, nella sede del Circolo Fratelli Rosselli, in Piazza della Libertà n° 13 apputo a Firenze.
Oltre all'autore, cioè appunto a Nicola Del Corno, interverranno Valdo Spini (presidente della Fondazione Circoli Rosselli di Firenze), Paolo Bagnoli (docente di storia delle dottrine politiche all'Università di Siena), Ariane Landuyt (docente di storia contemporanea sempre all'Università di Siena), e il sottoscritto, in qualità di presidente del Circolo Rosselli di Milano.

A chi avesse modo di venire a Firenze giovedì pomeriggio, estendo dunque calorosamente questo invito.
E se poi aveste modo di essere lì per la mattinata, vi segnalo che alle ore 10.00, al cimitero di Trespiano, presso la sepoltura dei fratelli Rosselli, avrà luogo una cerimonia commemorativa a cura dell'amministrazione comunale di Firenze.

Spero che ci si possa dunque incontrare in questa occasione (di cui, se possibile, cercherò comunque di procurarmi una trascrizione da inserire sul nostro sito). Quanto alle celebrazioni milanesi, è mia intenzione far sì che si possano senz'altro organizzare, in tempi possibilmente ravvicinati, altre iniziative di qualità.

Un saluto,
Francesco Somaini
(pres. Circolo Carlo Rosselli - Milano).

 

Guarda il materiale fotografico, video e scritti proposti dalla Fondazione Rosselli in occasione del 74° anniversario dell'assassinio dei fratelli Rosselli >>>

19-04-2011

Circolo
Carlo Rosselli
Milano

Vi scrivo per segnalare che MARTEDI' 19 APRILE 2011, alle ORE 20,45, presso il CIRCOLO DE AMICIS, di VIA EDMONDO DE AMICIS 17, a MILANO si terrà un'importante iniziativa sul tema

CAMBIARE MILANO, SI PUO'!

Se non si sa da dove si viene, è impossibile capire dove andare

Promotori della serata sono diversi circoli milanesi di ispirazione socialista e libertaria, tra cui anche noi del "Rosselli", unitamente agli amici e ai compagni del Circolo De Amicis, del Club Porto Franco, del Circolo La Riforma, del circolo Nuova Società, del Centro di Iniziativa Sociale Pertini, della Lega dei Socialisti di Lombardia, del circolo La Rondine e del comitato dei Socialisti e Libertari per Pisapia.
L'iniziativa ha in effetti un triplice intento:

- illustrare i programmi del candidato sindaco del Centro-Sinistra GIULIANO PISAPIA;

- evidenziare il sostegno convinto dei circoli milanesi di ispirazione socialista e libertaria alla sua candidatura ed alla LISTA CIVICA PER PISAPIA SINDACO;

- e infine sottolineare la forte continuità ideale e politica che a noi pare di ravvisare tra quella stessa candidatura (e quella specifica lista) e la migliore tradizione riformista del Socialismo Municipale ambrosiano, che tanta parte ha avuto nel disegnare la storia di Milano nel corso del Novecento.

Alla serata prenderanno dunque parte, con interventi di taglio diverso (e di cui troverete una descrizione più dettagliata nell'allegato) MARIO ARTALI, PIERO BASSETTI, GUIDO MARTINOTTI, CARLO FONTANA, FRANCO D’ALFONSO e GIULIANO PISAPIA.
Verrà inoltre presentato un Libro Bianco - curato da GIULIANA NUVOLI e da GIOVANNI BACCALINI - sul Socialismo Municipale a Milano, con un'importante ricostruzione di carattere storico sulle grandi amministrazioni milanesi a guida socialista del passato e con un raffronto critico e documentato sulle molte realizzazioni di quelle giunte a paragone del molto poco realizzato in questo ventennio di governo di Destra.
Saranno quindi presentate alcune proposte rivolte al futuro, e maturate nell'ambito delle discussioni tra i Circoli socialisti promotori della manifestazione.
Da ultimo verranno infine presentati tutti coloro che hanno accettato di candidarsi nella suddetta LISTA CIVICA, riservando una considerazione particolare alle candidature di ALBERTO ANZALONE e di GIULIANA NUVOLI, che sono stati segnalati e sostenuti dai nostri Circoli e che ci auguriamo possano davvero diventare due validi ed agguerriti consiglieri comunali di cultura ed ispirazione socialista e libertaria.
Confido dunque che vogliate e possiate intervenire numerosi a questa importante serata di taglio politico, perchè credo ne possa senz'altro la pena.
In allegato troverete comunque un volantino di ulteriore illustrazione dell'iniziativa e un file in PDF sull’articolazione del programma.
Potrete naturalmente anche far circolare il tutto.

Scarica il programma dell'incontro (PDF, 61 KB).

Scarica l'invito dell'incontro (PDF, 877 KB).

11/13-03-2011

“Patria,  Libertà,  Repubblica”
 150 anni di Socialismo Tricolore

ROMA, 11-13 MARZO
TEATRO TENSOSTRUTTURA, PIAZZA SAN GIOVANNI

Scarica il programma dell'evento (formato PDF, 115 KB)

Festa socialismo tricolore
17-02-2011

Consulta Milanese per la Laicità delle Istituzioni

150 anni di unità Laicità e democrazia a MIlano

GIovedì 17 febbraIo 2011 - ore 21.00
Sala Alessi di Palazzo MarIno Piazza della Scala 2, Milano

Scarica il volantino (formato PDF, 188 KB)

Volantino
30-11-2010

Circolo
Carlo Rosselli
Milano

Compagne, compagni, amici, amiche,

Vi scrivo per segnalare un importante appuntamento rosselliano.

Riguarda la presentazione del volume del giornalista Filippo Astone, Il partito dei padroni. Come Confindustria e la casta economica comandano in Italia (Milano, Longanesi, 2010).
E’ un libro coraggioso ed importante, che mette a fuoco il tema delle responsabilità delle élites economiche nel declino del Paese. In una fase in cui anche a Sinistra (o quanto meno tra le forze dell’opposizione parlamentare) si è troppo spesso manifestata la tendenza ad idealizzare con eccessiva disinvoltura la presunta lungimiranza del gruppo dirigente di Confindustria, esaltando questa organizzazione come una sorta di "istitutuzione" super partes, il saggio di Filippo Astone ne pone viceversa in luce, non soltanto il carattere di entità assolutamente di parte (espressamente votata alla tutela di interessi molto specifici), ma anche l’angustia e la piccineria delle vedute come pure l'incapacità di pensare ad un progetto complessivo per il Paese (che non si limiti alla continua richiesta di abbassamento delle imposte, e al tentativo di far pagare il costo della crisi al solo lavoro dipendente, ai giovani, ed ai precari). Il nodo di che cos'è oggi Confindustria ci è insomma parso di grande importanza, e meritevole di sollecitare una discussione sull’argomento.
L’incontro si svolgerà dunque martedì 30 novembre 2010, alle ore 21.00 al Circolo della Stampa, in corso Venezia 16 a Milano (MM 1 – Palestro). Oltre all’autore, interverranno e si confronteranno col pubblico Nino Baseotto (segretario generale della CGIL Lombardia); Rino Formica (presidente di Socialismo è Libertà); Oscar Giannino (editorialista de Il Messaggero); Mario Mazzoleni (docente di Economia Aziendale all’Università degli Studi di Brescia); e Gian Mario Rossignolo (imprenditore, presidente della De Tomaso Automobili).
Il tutto sarà coordinato da Edmondo Rho (segretario del Circolo della Stampa) ed introdotto dal sottoscritto (in qualità di presidente del Circolo Rosselli).
Segnatevi dunque la data sull’agenda, e, se potete, cercate di non mancare! Sarà interessante!

Scarica l'invito (formato PDF, 86 KB).

4-11-2010

Circolo
Carlo Rosselli
Milano

Compagni, compagne, amici, amiche,

vi scrivo per segnalarvi un’importante iniziativa che abbiamo messo in cantiere per giovedì prossimo : ossia per GIOVEDI’ 4 NOVEMBRE 2010 alle ore 21.00.

Si tratta di una discussione sui problemi di Milano con GIULIANO PISAPIA e con il giornalista MARCO ALFIERI.

Prendendo le mosse dal bel libro di Marco ALFIERI (La peste di Milano, Milano, Feltrinelli, 2009) abbiamo infatti pensato di aprire un confronto sui problemi della città, in cui coinvolgere l’autore del libro, giornalista de “La Stampa”, e Giuliano PISAPIA, il quale, come certamente saprete, si è candidato alle prossime primarie del Centro-Sinistra milanese (del 14 di novembre), che dovranno portare all’individuazione di colui che sfiderà Letizia Moratti per la carica di sindaco della città.
Abbiamo pensato in particolare di incontrare Pisapia, perché ne abbiamo grandemente apprezzato l’intervento svolto a Volpedo lo scorso settembre – ne potrete trovare il testo sul sito del Circolo (www.circolorossellimilano.org) così come su quello Gruppo di Volpedo (www.gruppodivolpedo.it) - e perché a lui vanno indiscutibilmente le simpatie e le adesioni di molti di noi “rosselliani”.
La serata – organizzata in collaborazione con il Club Porto Franco di Milano, con il Circolo La Riforma e con il neo-costituito Comitato dei Socialisti e dei Libertari di Milano per Pisapia – sarà dunque così impostata.

Circolo Carlo Rosselli – Club Porto Franco – Circolo La Riforma – Comitato dei Socialisti e dei Libertari di Milano per Pisapia

GIOVEDI’ 4 NOVEMBRE 2010 – ore 21.00
presso il circolo EL SALVADANE’ di via De Amicis 17, a Milano

Come liberarsi dalla peste.
La crisi di Milano e le possibili vie d’uscita.

Si confrontano e discutono con il pubblico:

  • MARCO ALFIERI - giornalista de "La Stampa", autore del volume "La peste di Milano".
  • GIULIANO PISAPIA - candidato alle primarie del Centro Sinistra per la carica di sindaco di Milano.

Presiede : EDMONDO RHO (direttore del Circolo della Stampa di Milano).

Introduce : FRANCESCO SOMAINI (presiidente del Circolo Carlo Rosselli - Milano).

E’ facile prevedere che i temi sul tappeto saranno numerosi ed importanti. La serata si preannuncia dunque interessante. Ci sarà inoltre la possibilità di numerosi interventi dal pubblico, per cui, cercate, se potete, di non mancare (e non mancate nemmeno, scusate l’insistenza, l’appuntamento di domani sera).
Un saluto

Francesco Somaini
(pres. Circolo Rosselli)

Scarica il testo sintetico dell'invito per la serata del 4 novembre 2010 (PDF, 49 KB)

Scarica l'invito per la serata del 28 ottobre 2010 (PDF, 66 KB)

28-10-2010

Circolo
Carlo Rosselli
Milano

Giovedì 28 ottobre 2010, ore 21.00 alla Casa della Cultura via Borgogna 3 a Milano

Presentazione del libro di Valdo Spini “Vent’anni dopo la Bolognina” (Soveria Mannelli, Rubbettino, 2010).

Intervengono e ne discutono con l’autore:

  • Luciano Belli Paci - Circolo Carlo Rosselli
  • Barbara Bracco - docente di Storia Contemporanea all’Università degli Studi di Milano-Bicocca
  • Salvatore Carrubba - editorialista del Sole 24 ore
  • Maurizio Migliavacca - segreteria nazionale del PD

Introduce: Felice Besostri - presidente del Circolo La Riforma e portavoce del Gruppo di Volpedo.

Presiede e coordina: Marina Calloni - docente di Filosofia Politica e Sociale dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca.

Scarica l'invito per la serata del 28 ottobre 2010 (PDF, 66 KB)

11-09-2010
Gruppo di Volpedo

11 settembre 2010 Volpedo (Alessandria)
TERZO INCONTRO DEI SOCIALISTI

Temi di quest'anno

  • "Epinay sur Seine" La rinascita del P.S. Francese; esempio, lezione per la sinistra Italiana?
  • "Un PSE sovranazionale per l’Unione Europea"

Scarica l'invito in formato PDF (definitivo, aggiornato il 30-08-2010)

9-06-2010

Circolo
Carlo Rosselli
Milano

Cerimonia di scopertura della lapide in memoria di Carlo Rosselli (Milano, via Ancona 2, mercoledì 9 giugno 2010, ore 18.00).

Compagne, compagni, amici, amiche,

Il Comune di Milano - dando seguito ad una mozione votata due anni or sono dal Consiglio Comunale come pure ad un'altra mozione del Consiglio di Zona 1 (entrambe a suo tempo sollecitate da una nostra petizione) - ha recentemente provveduto a fare apporre una lapide commemorativa di Carlo Rosselli in corrispondenza del numero civico 2 di via Ancona: là dove sorgeva la casa in cui Rosselli stesso visse per qualche tempo in occasione del suo soggiorno milanese del 1926, e dove poi ebbe sede la redazione della rivista "Quarto Stato", co-fondata e co-diretta da Rosselli e da Pietro Nenni, e peraltro disciolta dopo pochi mesi ad opera della polizia fascista.
Fu anche in quella casa che dovette essere evidentemente messo a punto il piano per la celebre e rocambolesca fuga da Milano di Filippo Turati, di cui Rosselli fu il grande organizzatore assieme a Ferruccio Parri e Sandro Pertini.

Con questa lapide dunque anche la città Milano - che ne era a tutt'oggi priva - potrà d'ora in avanti vantare un doveroso riferimento alla memoria di Rosselli, e della sua grande battaglia ideale e politica in nome del Socialismo liberale e per la giustizia e la libertà.

Per il prossimo 9 giugno, in occasione del 73° anniversario dell'assassinio di Carlo e Nello Rosselli, l'Amministrazione Comunale ha dunque provveduto ad organizzare, in collaborazione con il nostro Circolo, una cerimonia ufficiale di scopertura.
E' un evento che salutiamo con particolare soddisfazione, perchè segna il coronamento della nostra campagna, partita ormai quasi tre anni fa, per la realizzazione di questo piccolo ma significativo tributo.

Alla presenza di esponenti della famiglia Rosselli, delle Associazioni Partigiane ANPI e FIAP, dei consiglieri comunali e di zona che hanno maggiormente seguito l'iter di questa vicenda, e delle rappresentanze di altre significative realtà politiche, sociali e culturali della città, procederemo dunque a scoprire la suddetta lapide rosselliana.

Alla cerimonia interverrà l'assessore Maurizio Cadeo in rappresentanza dell'Amministrazione Comunale, dopodichè parleranno il prof. Arturo Colombo dell'Università degli Studi di Pavia e il presidente della Fondazione Circolo Rosselli di Firenze Valdo Spini. Il sottoscritto farà da moderatore.

L'appuntamento è dunque per Mercoledì 9 giugno 2010, alle ore 18.00, in via Ancona 2 (angolo via Solferino) a Milano.
Siete tutti caldamente invitati. Non mancate!

Un saluto,
Francesco Somaini (pres. Circolo Carlo Rosselli - Milano).

Scarica l'articolo di Arturo Colombo: "Lapide per Rosselli l'oppositore temuto da Mussolini" tratto dal Corriere della Sera dell'8 giugno 2010 (formato PDF).

14-05-2010

Circolo
Carlo Rosselli
Milano

Compagni, compagne, amici, amiche,

Vorrei segnalarvi un appuntamento per venerdì prossimo (14 maggio).
Si tratta di un’iniziativa che come Circolo Rosselli abbiamo organizzato assieme agli amici di Hashomer Hatzair, di Sinistra per Israele e della rivista Keshet. Vita e cultura ebraica (la rivista dell’ebraismo laico).

Si tratta, in breve, della presentazione del libro di
Furio Biagini,
Torà e Libertà. Studio sulle corrispondenze tra ebraismo e anarchismo
(Lecce, Icaro, 2008).

Ne parleremo con l’autore, e con Pietro Adamo (dell’Università di Torino), Giuseppe Franchetti (presidente della Federazione Sionistica Italiana) e Moni Ovadia (drammaturgo e uomo di teatro).

Aprirà la serata Giorgio Albertini (coordinatore di Sinistra per Israele), mentre il sottoscritto farà da moderatore alla discussione.

L’appuntamento è dunque per venerdì 14 maggio 2010, alle ore 18.00, presso la sede di Hashomer Hatzair, in via Giacomo Boni 41, a Milano (MM 1 – Wagner).

Siete naturalmente tutti invitati.
Sarà un’occasione interessante, ritengo, per riflettere assieme sulle radici della cultura libertaria, sulle sue possibili matrici ebraiche, e sui nessi e le corrispondenze tra l’ebraismo e una tradizione culturale che - in tempi di risorgenti oscurantismi - mi pare sia giunto decisamente il momento di difendere, riproporre e valorizzare.

In allegato troverete un invito-promemoria. Vi aspettiamo.
Grazie per l’attenzione,
Un saluto,
Francesco Somaini (pres. Circolo Carlo Rosselli - Milano).

29-04-2010

Circolo
Carlo Rosselli
Milano

Compagne, compagni, amici, amiche,

Giovedì prossimo, 29 aprile 2010, faremo le pulci a Giulio Tremonti, presentando un libro che ha cercato (direi riuscendoci) di sviscerare tutte le contraddizioni e le incongruenze del suo presunto "pensiero" economico, da taluni gabellato come geniale. E' un libro, che mette in fila tutti i pericoli, non solo teorici ma anche pratici, della politica dell'onnipotente ministro, primo garante dell'asse tra la Lega e il Berlusconismo, ed inventore di quella "gran trovata" della finanza creativa.
Il volume di cui parleremo è il seguente.

Giovanni Latorre, Il Grande bluff. Il caso Tremonti. Vita opere, e pensiero del genio dell'economia italiana, Milano, Melampo, 2009.

Si confronteranno con l'autore e col pubblico, Salvatore Bragantini (del Corriere della Sera), Nando Dalla Chiesa (del Partito Democratico), Mario Portanova (collaboratore de L'Espresso), Carlo Scarpa (dell'Università di Brescia), e Lanfranco Turci (de Le Ragioni del Socialismo).
Il tutto sarà presieduto dal nostro Edmondo Rho (rosselliano e direttore del Circolo della Stampa).
L'appuntamento è per Giovedì 29 aprile 2010, alle ore 21.00 presso il Circolo della Stampa (Sala Lanfranchi), in Corso Venezia 16, a Milano.

In allegato troverete un volantino che potrete utilizzare come promemoria, o anche inoltrare ad amici e conoscenti.
Non mancate. Sarà interessante.
Un saluto,
Francesco Somaini (pres. Circolo Carlo Rosselli - Milano).

Scarica il volantino (formato PDF, 200 Kb).

12-04-2010

Circolo Carlo Rosselli Milano

Casa della cultura
via Borgogna 3, Milano, MM1 San Babila

Lunedì 12 aprile 2010 ore 18,00
In occasione della presentazione del libro

POLITIQUE D’ABORD.
Il PSI, la guerra fredda e la politica internazionale (1948 – 1957)
di Giovanni Scirocco
(Unicopli, Milano 2010)

Partecipano:

  • Gianni Cervetti
  • Guido Formigoni
  • Fulvio Papi
  • Alceo Riosa

Presiede:

  • Ferruccio Capelli

Sarà presente l’autore

Scarica l'invito (formato PDF, 44 KB)

31-03-2010

Mercoledì 31 marzo 2010 ore 17,30
presentazione e dibattito sul libro

"Lombardi e il Fenicottero"
di Carlo Patrignani
L'Asino d'oro edizioni

Presso il Circolo della Stampa (Corso Venezia 16, Milano)

Conduce:

  • Edmondo Rho Presidente del Circolo della Stampa

Intervengono:

  • Susanna Camusso Segretario confederale della Cgil
  • Andrea Ventura Ricercatore di Politica Economica, Università di Firenze
  • Lorenzo Strik Lievers Storico
  • Roberto Biscardini direzione PSI

Sarà presente l’autore.

Scarica l'invito (formato PDF, 152 KB)

30-03-2010

Martedì 30 marzo 2010 ore 21,00
presentazione del volume

Il socialismo di Tristano Codignola
di Paolo Bagnoli
Biblion Edizioni

Presso il Circolo di via De Amicis (Via De Amicis 17, Milano)

Intervengono:

  • Davide Cadeddu Università degli Studi di Milano
  • Giunio Luzzatto Università degli Studi di Genova
  • Vincenzo Viola Liceo classico “Giosuè Carducci” Milano

Presiede:

  • Mario Artali Presidente Circolo De Amicis Milano

Sarà presente l’autore

Partecipano:

  • Circolo De Amicis, Milano
  • FIAP - Federazione Italiana Associazioni Partiginae
  • Circolo Carlo Rosselli, Milano

Scarica l'invito (formato PDF, 516 KB)

28/29-03-2010

APPELLO AL VOTO DEL GRUPPO DI VOLPEDO

Il 28 e 29 marzo i cittadini elettori di 13 regioni italiane sono chiamati a rinnovare i consigli e i presidenti regionali. Il dibattito sui programmi è stato oscurato dalle questioni procedurali sull’ammissione delle liste, che un governo incapace di dare risposte alla crisi economica ha cercato di risolvere con un decreto di sospetta costituzionalità per nascondere l’incapacità del PdL di rispettare le regole. Nel contempo queste regole si appalesano discriminatorie per i partiti e movimenti che scrupolosamente le rispettano.
Le firme da raccogliere non hanno rapporto con il numero di consiglieri da eleggere nelle circoscrizioni elettorali regionali, né con il numero degli abitanti o degli iscritti alle liste elettorali.
Nel fai da te delle leggi elettorali regionali alcune hanno privilegiato i partiti già rappresentati nelle istituzioni e quelli esclusi nelle elezioni precedenti. Nella situazione contingente si garantisce una maggiore presenza di liste concorrenti rispetto alla raccolta delle firme, ma vi è il rischio di violare l’art. 51 della Costituzione che garantisce a tutti di accedere alle cariche elettive in condizioni di eguaglianza.

La sola soluzione legittima è di dare attuazione all’art. 49 della Costituzione con una legge sui partiti politici, che li riconosca e sottoponga a controllo contabile e giurisdizionale le loro finanze e il rispetto dei loro statuti a base democratica: ogni partito conforme alla legge avrà diritto di presentare candidati per elezioni di ogni livello.
La discriminazione è ancora più intollerabile dove è prevista una soglia di accesso, perché esclude chi non la raggiunge, non soltanto dalla rappresentanza, ma anche dal rimborso delle spese sostenute per la campagna elettorale. Si vuole impedire il sorgere di nuovi soggetti politici e l’esistenza delle formazioni minori: si vuole imporre per legge il bipolarismo, se non un bipartitismo, coatto.
L’elezione diretta dei vertici esecutivi, senza una scelta di forma di governo presidenziale, provoca ulteriori guasti, perché il premio di maggioranza a “governatore” con più voti personali è svincolato da un quorum minimo di seggi o di percentuale di voti e obbliga le formazioni politiche ad un collegamento, che impedisce la propria partecipazione alle elezioni, nel caso che il candidato presidente ed il suo listino non siano ammessi per violazione delle regole.

Il governo chiama la piazza a sostegno, quando sono tipiche dei regimi totalitari le manifestazioni a favore dei governanti. Eppure mai come oggi sarebbe necessaria la comparsa di formazioni, che riconducano il panorama politico italiano ad una normalità europea.
Dopo le elezioni politiche del 2008 e quelle europee del 2009 la sinistra, in tutte le sue espressioni, non ha rappresentanza parlamentare. La sinistra ha le sue responsabilità, con gruppi dirigenti inamovibili e scarsamente innovativi, il suo ceto politico autoreferenziale, la cui perpetuazione è la preoccupazione principale, cui tutto sacrificare. Per la ricostruzione e il rinnovamento della sinistra ciascuno deve fare la sua parte.

I Circoli socialisti e libertari del Nord ovest d’Italia sono convinti che occorra costituire una forza che rappresenti gli interessi popolari, che ponga al centro il superamento delle crescenti diseguaglianze economiche e sociali e del privilegio, anche fiscale, delle rendite finanziarie rispetto al lavoro dipendente, autonomo e professionale .
Gli artigiani e le piccole e medie imprese, insieme con i loro dipendenti, sono sfavoriti, o addirittura ignorati, rispetto alle grandi imprese ed alle banche come destinatari delle provvidenze economiche.
Il peso della crisi pesa tutto sui lavoratori, sui pensionati e su tutti coloro che pagano le tasse, mentre il sistema consente e favorisce evasioni fiscali miliardarie, come reso palese dalle vicende Di Girolamo, in un perverso intreccio di riciclaggio tra criminalità organizzata e management aziendali.

Oggi più che mai serve una sinistra socialista, democratica, ecologista, autonoma, libertaria e laica, collegata alla più forte e rappresentativa, anche se non esclusiva, area progressista e riformatrice europea rappresentata dalsocialismo europeo e dai partiti raggruppati nel PSE.
Si deve dar credito ai socialisti, che condividono l’Appello e il Manifesto di Volpedo, ovunque siano impegnati nel PSI, in SEL, nel PD e nelle loro alleanze.
Proprio per queste ragioni si invita a votare per le liste PARTITO SOCIALISTA ITALIANO in Lombardia e SOCIALISTI UNITI-PSI in Piemonte e per candidati e candidate dichiaratamente socialisti in altre liste di centro-sinistra e sinistra, mentre in Liguria si deve operare per il successo
dei partiti di centro-sinistra e al loro interno dei candidati SOCIALISTI.
Nella indicazioni di concrete espressioni di voto, di competenza delle singole associazioni del Gruppo di Volpedo, saranno privilegiati i candidati e le candidate, che abbiano aderito all’Appello di Volpedo o partecipato alle attività del Gruppo.
In particolare, visto il suo convinto sostegno e la sua continua partecipazione alle attività del Gruppo di Volpedo, sosteniamo la compagna Pia Locatelli, presidente dell’Internazionale Socialista delle Donne candidata in Lombardia nelle circoscrizioni di Milano, Bergamo e Brescia.
Il Gruppo di Volpedo apprezza ogni tentativo di non rassegnazione alle attuali divisioni della sinistra, che hanno tradito le speranze suscitate dalle aggregazioni di diverse sensibilità di sinistra, socialiste, ambientaliste e democratiche liberali delle passate elezioni europee.

Volpedo 18 marzo 2010

Gruppo di Volpedo - Coordinamento dei circoli socialisti e libertari del nord ovest d’Italia
www.gruppodivolpedo.it – mail: gruppodivolpedo@libero.it

-Circolo Carlo Rosselli, Milano
-Labouratorio Piemonte, Torino
-Circolo Calogero-Capitini, Genova
-Club Porto Franco, Milano
-Associazione Frida Malan, Torino
-Circolo La Riforma, Milano
-Associazione Sandro Pertini, Torino
-Idea Socialista, Verbania
-Unione Civica Riformatori, Vercelli-Biella
-Associazione Labour Riccardo Lombardi, Alessandria
-Nuova Società, Milano
-Associazione Politica, Torino
-Associazione Aldo Olivieri, Torino
-Circolo Il Socialista, Milano

27-03-2010

PORTO FRANCO Club socialista e riformista di Milano
CIRCOLO LA RIFORMA Centro di iniziativa politica e
culturale

sabato 27 febbraio 2010 - Ore 10 / 17.30
Sala degli Stemmi Palazzo Soardi via Frattini, 60 Mantova

5° seminario del “Gruppo di Volpedo“
VERSO LA TERZA REPUBBLICA
IPOTESI DI SINISTRA

La crisi del sistema politico ed istituzionale di fine Novecento in Italia ha segnato la conclusione di un ciclo sia per la Destra che per la Sinistra in Italia. Ma mentre le formazioni e le forze della Destra hanno trovato nel modello di leadership carismatica e mediatica di Silvio Berlusconi la soluzione vincente per l’inizio del nuovo Millennio, la Sinistra si è attardata più nel cercare di concludere i propri conflitti interni dello scorso secolo che nel proporre nuove idee e nuovi modelli in grado di renderla, come si dice oggi, competitiva per la guida dell’Italia e propositiva per l’Europa moderna . Uno dei segnali chiari del declino della capacità politica della Sinistra è la mancanza di una idea chiara e condivisa di assetto istituzionale e politico, oscillando tra una difesa acritica dell’assetto del 1948 e interventi attraverso singole leggi e provvedimenti che hanno ibridato e compromesso l’unitarietà di pensiero politico fino a renderlo incomprensibile.
Il seminario odierno ha l’ambizione di segnare un primo punto di confronto e proposta di una Sinistra italiana che cercando di ricostruire la propria organizzazione politica , con risultati non memorabili , ha finito per abbandonare il terreno nel quale è stata egemone , quello della ricerca e del confronto delle modalità di andare verso il futuro ed il progresso contro tutti i conservatorismi comunque coniugati.

Ore 10.00 Saluto del vicesindaco di Mantova Paolo Gianolio
Ore 10.15 Introduce: Franco D’Alfonso (Presidente Club Porto Franco) “Dopo il carisma, quale Democrazia?“

SESSIONE DEL MATTINO : La Seconda Repubblica mai nata

Ore 10.30 Rino Formica ”Come ripartire dopo la sconfitta della Politica”

INTERVENTI ANNUNCIATI :

Felice Besostri, Circolo La Riforma ”Leggi elettorali, forme di governo e sistema dei pariti: dalla legge truffa alla truffa elettorale per legge”
Andrea Parini ”Summum ius, summa iniuria”

SESSIONE DEL POMERIGGIO : Qualcosa di sinistra per la Terza Repubblica

Ore 14.30 Giovanni Cominelli “Idee per un modello di asseto istituzionale e politico”

INTERVENTI ANNUNCIATI :

Otto Bitjoka “La democrazia ed i nuovi italiani”
Dario Carella “Il controllo dell’informazione come controllo diretto della politica”
Daniele Bertolini “Legalità ed apertura del sistema per superare il sessantennio postfascista”
Walter Marossi “Il Partito mai arrivato della Sinistra del terzo millennio“

Hanno già confermato la presenza anche : Alfonso Ganni, Lanfranco Turci , Giacomo Properzj , Mimmo Merlo, Sergio Vicario , Aldo Tropea, Pia Locatelli, Lorenzo Strik Lievers, Giancarlo Pagliarini, Francesco Somaini, Valerio Federico, Paolo Zinna, Alessandro Pollio Salimbeni, Marco Cipriano, Gianni Confalonieri, Claudio Bellavita, Gianni Bernini,Giovanni Scirocco, Ivana Broi, Mario Viviani, Marilena Arancio, Daria Veronesi, Dario Allamano, Francesco Dambrosio.

Scarica il volantino dell'incontro (formato PDF, 48 KB)

26-02-2010

Alleanza lib-lab,
in collaborazione con:
Azionismo Repubblicano,
Circolo La Riforma – Milano,
Circolo Rosselli – Milano,
Democrazia Socialista,
Nuovo Partito d’Azione,
Quaderni Socialisti.

Presenta

“Una sinistra nuova, oltre gli antichi recinti”
Napoli, Sala Comunale Santa Chiara,
Piazza Gesù Nuovo (adiacente chiesa Santa Chiara),
26 febbraio 2010, ore 10,00-18,00

L’iniziativa intende contribuire a far emergere in Italia una sinistra moderna, laica e riformista, ispirata ai principii di libertà, democrazia, equità, e sostenibilità ambientale, sinora assente dal nostro panorama politico.
Gli insuccessi sinora registrati, oltre a richiedere la doverosa valutazione degli errori e dei limiti dei percorsi sinora seguiti, inducono a concepire questo obiettivo come lo sbocco di un processo, difficile ma necessario, che coinvolga tutte le espressioni del riformismo progressista italiano in un confronto politico e culturale ed in sperimentazioni non condizionate dagli attuali assetti organizzativi, e che non considerino questi ultimi come immodificabili.

Presidenza:
Daniela Brancati
la Presidenza potrà stabilire la durata degli interventi, in base alle esigenze della discussione.

Programma dei lavori:
10,00- relazioni introduttive:
• Gim Cassano, presidente di Alleanza Lib-Lab;
• Geppino Vetrano, Alleanza Lib-Lab;

Segue la discussione, con interventi di:

• Angelo Bonelli, presidente della Federazione dei Verdi;
• Claudio Fava, coordinatore della segreteria nazionale di Sinistra Ecologia e Libertà;
• Riccardo Nencini, segretario nazionale del Partito Socialista Italiano;

17,30- conclusioni.

Nel corso del dibattito interverranno per i gruppi promotori:

• Felice Carlo Besostri, Circolo “La Riforma” - Gruppo  di Volpedo;
• Filippo Caria, Democrazia Socialista;
• Vincenzo Garraffa, Azionismo Repubblicano;
• Pino A. Quartana, Nuovo Partito d’Azione;
• Beatrice Rangoni Machiavelli, Alleanza Lib-Lab, presidente d’onore;
• Giuseppe Sarno, Quaderni Socialisti;
• Francesco Somaini, Circolo Rosselli - Gruppo di Volpedo;

Partecipano:

Amici di Le Nuove Ragioni del Socialismo-Napoli, Gruppo di Volpedo, Istituto Fernando Santi-Napoli, Libertà e Responsabilità-Piacenza, Sinistra e Futuro, Unione Civica Riformatori di Vercelli-Biella, Tommaso Casillo, Paolo Cento, Cinzia Dato, Elettra Deiana, Guido De Martino, Marco Di Lello,  Antonello Falomi, Grazia Francescato,  Marco Fumagalli,  Nicola Imbriaco,  Pia Locatelli,  Gianni Mattioli,  Gianantonio Mazzocchin, Michele Ragosta, Luca Robotti, Dario Allamano, Carlo Annoni, Salvatore Arnese, Luciano Belli Paci, Bruno Brillante, Andrea Cabassi, Gianluca Capra, Franco Cassese, Luca Cefisi, Maria Rosaria Chirico, Salvatore Cianciulli, Nicola Cicchetti, Antonio Cimmino, Vincenzo Clarizia, Maria Rosaria Cuocolo, Roberto De Carli, Giuseppe De Cristofaro, Nicola Del Corno, Donatella De Gaetano, Franco De Magistris, Domenico Di Giacomo, Vincenzo Esposito, Vittorio Esposito, Anna Falcone, Maurizio Giancola, Gennaro Imbriano, Tommaso Lucia, Antonio Matasso, Carmelo Nucera, Philip Moschetti, Pietro Muraglia, Giovanni Oranges, Erasmo Palazzotto, Sabrina Palladino, Carlo Patrignani, Claudio Pellecchia, Carlo Piroso, Salvatore Prisco, Silvana Prosperi, Nicola Puorro, Gerardo Ragone, Edmondo Rho, Enrico Ricciuto, Mario Saccone, Anna Siracusano, Giovanni Scirocco, Francesco Sobberi, Sergio Tremolada, Maria Grazia Valentino, Francesco Velo.

Comunicazione:
Massimiliano Amato,
cell:  338-3257306; e-mail: massimiliano.amato@email.it
Nicola Del Duce,    
cell:  329-6283960; e-mail: ndelduce@gmail.com

Segreteria del convegno:
Pier Paolo Caserta,
cell:  328-0226074; e-mail: casertapierpaolo@gmail.com

Si prega chi  intenda prender parte o aderire all’iniziativa di darne comunicazione alla Segreteria.

Comunicato sottoscritto a Roma, il 20 dicembre 2009, in occasione dell’Assemblea Nazionale di SEL, da Alleanza Lib-Lab e dai soggetti promotori di questa iniziativa.

I sottoscritti, socialisti, laici, liberali di sinistra, considerano oggi, in occasione dell’Assemblea Costituente di Sinistra, Ecologia, e Libertà, come sia necessario superare gli errori e le incomprensioni che hanno portato alla trasformazione dell’intuizione originaria di Sinistra e Libertà in un processo politico che, non vedendo la le partecipazione di tutte le espressioni culturali e politiche del riformismo progressista italiano, risulta più ristretto e meno innovativo.
Consideriamo che le condizioni della democrazia italiana, lo stato comatoso dell’economia, il decadimento morale e culturale, l’oscurità e la confusione delle prospettive di uscita dalla crisi rendono sempre più evidente la necessità di costruire un soggetto politico nuovo nei comportamenti e nelle forme di organizzazione e di partecipazione, fortemente caratterizzato sul piano dell’equità, della democrazia, della laicità, che per noi rappresentano la naturale premessa di un progetto di rinascita della sinistra. Questo progetto non può prescindere dall’apporto del patrimonio di idee e di culture del socialismo italiano, del liberalsocialismo, del liberalismo di sinistra, dell’azionismo.
Questo soggetto politico deve rappresentare il superamento della  anomalia di una sinistra italiana storicamente divisa in termini ideologici.
Deve contribuire ad aggiornarne la strategia di risposta alla grave emergenza della vita democratica del Paese ed a una gravissima condizione economica e sociale, che in Italia ha radici preesistenti agli scompensi indotti da un liberismo senza regole, e che questi hanno ulteriormente aggravato. Deve essere il riferimento politico e l’autore di un progetto e di un programma diretto a riaprire speranza e fiducia in una qualità dello sviluppo attenta ai diritti di ogni individuo, al mondo del lavoro, alla qualità della vita sociale, alla difesa dell’ambiente naturale ed alle compatibilità ambientali, alla valenza strutturale dei processi di riforma, ad una crescita sociale e culturale più ricca in quanto arricchita dalle diversità.
Per tali ragioni, i sottoscritti si impegnano a lavorare per il chiarimento, il confronto, ed il superamento dei fattori che hanno determinato l’impoverimento ed il restringimento del progetto originario di Sinistra e Libertà. Dichiarano la costituzione di un Coordinamento che, a livello nazionale, ed in tutte le aree del Paese, operi per mantenere aperto il confronto politico con SEL e con tutte le componenti originarie di SL, nella prospettiva del progressivo congiungimento di tutte le diverse espressioni delle forze di sinistra laica e riformista, nessuna esclusa.
Roma, 20-12-2009

Felice Besostri, Filippo Caria, Gim Cassano, Vincenzo Garraffa, Pino A.Quartana, Francesco Somaini, Rita Rigitano, Giuseppe Sarno, Francesco Velo, Geppino Vetrano.

Scarica il programma del convegno (formato PDF, 92 KB)

17-02-2010

Consulta Milanese per la Laicità delle Istituzioni

LAICITÀ, RELIGIONI E SPAZI PUBBLICI A MILANO E IN LOMBARDIA

Mercoledì 17 Febbraio 2010 ore 21.00
Sala Alessi di Palazzo Marino
Piazza della Scala 2, Milano

  • Introduce: Donatella De Gaetano coordinatrice Consulta Milanese per la Laicità delle Istituzioni
  • Presiede: Luciano Belli Paci Consulta Milanese per la Laicità delle Istituzioni
  • Interviene: Massimo L. Salvadori storico, professore emerito dell’Università di Torino Democrazia e Laicità oggi in Italia

Relazioni:

  • I simboli religiosi nei luoghi pubblici: Il caso del crocifisso - Grazia Villa presidente Associazione La Rosa Bianca
  • Un luogo per pregare: Il diritto alla moschea - Dounia Ettaib presidente Donne Arabe d’Italia (DARI)
  • Diritti individuali: Una regione ostile - Valerio Federico consigliere generale Associazione Luca Coscioni
  • Le religioni nella scuola pubblica: Per un insegnamento laico - Luciano Zappella vicepresidente Associazione 31 ottobre per una scuola laica e pluralista
  • Santità e potere: Il connubbio tra religione e politica in Lombardia - Fulvia Colombini segretaria CGIL Lombardia

Scarica l'invito (formato PDF, 184 KB)

13-01-2010

13 gennaio 2010, ore 18
Casa della Cultura
via Borgogna 3, Milano

Riccardo Lombardi, Antologia da "Il Ponte" (1965-1973)
a cura di Giulio Laroni

Prefazione di Nerio Nesi con uno scritto di Marcello Rossi
Milano, Biblion edizioni, ottobre 2009

Interverranno: Michele Achilli, Nerio Nesi, Andrea Ricciardi, Giovanni Scirocco.
Saranno presenti Giulio Laroni e Marcello Rossi.

25-11-2009

Circolo
Carlo Rosselli
Milano

Compagni, compagne, amiche, amici,

Per contrastare, e una buona volta - auspicabilmente - anche liberarsi, del berlusconismo, bisognerà ben imparare pure a conoscerlo e a decifrarlo meglio di quanto evidentemente non si sia fatto finora.
E' anche per questo, dunque, che il Circolo Rosselli ha pensato di organizzare, per mercoledì 25 novembre alle ore 20.30, presso lo spazio "Chiamamilano", di Largo Corsia dei Servi 11, a Milano (MM 1 Duomo o S. Babila - MM3 Duomo) la presentazione di un interessante volume, alla quale vi invito a prendere parte.

Il libro in questione è il seguente

Fenomenologia di Berlusconi,
di Pierfranco Pellizzetti,

Roma, Manifestolibri, 2009.

Ne parleremo con il politologo Giorgio Galli, il sociologo del diritto Vincenzo Ferrari e l'esperto in comunicazione Luigi Crespi (già sondaggista berlusconiano).
Sarà naturalmente presente anche l'autore.
E ci sarà, altrettanto naturalmente, anche la possibilità di discuterne tutti assieme.

Penso quindi che ne possa uscire un'occasione di approfondimento e di confronto interessante e vivace, per la qual cosa siete naturalmente tutti invitati ad intervenire e partecipare. In allegato troverete anche un breve volantino riepilogativo che potrete usare come promemoria o anche diffondere a conoscenti ed amici.
Dunque, vi aspettiamo.
Grazie per l'attenzione.

Francesco Somaini (pres. Circolo Carlo Rosselli - Milano).

Scarica l'invito (formato PDF, 36 KB)

3-11-2009

Ernesto Rossi un democratico europeoCasa della Cultura
Via Borgogna 3, Milano

Martedì 3 novembre 2009, ore 18.00
presentazione del volume

"Ernesto Rossi un democratico europeo"

Coordina: Ferruccio Capelli, Casa della Cultura

Introducono:
Arturo Colombo (Università di Pavia)
Giovanni Scirocco (Università di Bergamo)

Saranno presenti:
Mauro Begozzi (Istituto storico della Resistenza di Novara "P. Fornara")
Antonella Braga (curatrice del volume, Istituto storico della Resistenza "P. Fornara")
Andrea Ricciardi (Università di Milano)
e tra gli altri autori del volume (in ordine alfabetico): Tito Boeri (Università “Bocconi”); Mimmo Franzinelli (ricercatore); Luigi Vittorio Majocchi (Università di Pavia); Lorenzo Strik Lievers (Università “Bicocca”); Rodolfo Vittori (ricercatore)

In collaborazione con il Circolo Carlo Rosselli - Milano www.circolorossellimilano.org

Scarica l'invito dell'evento (formato PDF, 100 KB).

17-10-2009

Il Gruppo di Volpedo

INVITA I SOCIALISTI OVUNQUE ESSI SIANO

all'incontro che si terrà a

VOLPEDO (AL)

in piazza Quarto Stato
sabato 17 ottobre 2009 ore 9,30-18,00
per discutere

"Le idee ed il ruolo dei circoli socialisti per la ricostruzione della sinistra riformatrice"

Scarica il programma dell'evento (formato PDF)
Scarica il manifesto dell'evento (formato PDF)

Circolo
Carlo Rosselli
Milano

Compagne, compagni, amiche, amici.

Sabato 17 ottobre 2009, a partire dalle ore 9.30 si terrà a Volpedo, in provincia di Alessandria, un nuovo importante appuntamento del Coordinamento dei Circoli Socialisti e Libertari del Nord-Ovest d'Italia, ovverosia, appunto, del "Gruppo di Volpedo" (di cui il "Rosselli", come sapete, è una delle associazioni fondatrici).
E' un appuntamento importante ed ambizioso, con il quale i circoli del Gruppo intendono proporsi come un soggetto politico in grado di dare un contributo significativo, in termini di idee e di elaborazione politico-culturale, alla costruzione di una nuova Sinistra riformatrice in questo Paese.
Molti Soloni – come sapete – hanno continuato a ripetere, soprattutto negli ultimi anni, che il Socialismo sarebbe ormai morto, e che non sarebbe che un relitto del passato.
Questo luogo comune è stato ribadito con insistenza quasi ossessiva. E il risultato è stato che la Sinistra, in Italia così come, in parte, anche in altri paesi d'Europa, ha finito per perdere slancio ideale, identità culturale, forza progettuale, e capacità di suscitare ed aggregare consensi.
Noi crediamo che questa deriva possa essere fermata ritrovando le ragioni di una forte idealità socialista e libertaria, che recuperi le istanze redistributrici ed egualitarie del Socialismo democratico novecentesco, completandole ed arricchendole con alcuni apporti più innovativi: una nuova e diffusa cultura partecipativa (attenta alla valorizzazione di nuove forme di partecipazione democratica, che privilegino la costruzione dal basso dei processi decisionali); un forte spirito libertario (che significa costante attenzione ai diritti umani, ai diritti civili, e alla libertà in genere); una viva consapevolezza ecologica ed abientale; ed un convinto mondialismo (che punti ad andare al di là della mera dimensione degli Stati nazionali per pensare anche a forme di governo planetario con cui far fronte ai problemi di tutto il pianeta).
L’appuntamento di Volpedo vuole dunque essere l’occasione per riflettere su questi temi, e per ridare fiato, voce, ed energia alle idee ed ai valori dei socialisti.

Insomma, per dirla un po' enfaticamente, vogliamo che da Volpedo, dagli storici luoghi dove Giuseppe Pellizza dipinse, a fine Ottocento, il "Quarto Stato" e la "Fiumana" (emblemi immortali del Socialismo nascente), si levi oggi un segnale di riscossa del Socialismo italiano ed europeo.
Vogliamo anzi che Volpedo, con il suo forte potere evocativo, diventi un luogo simbolico di riferimento, e la sede di un appuntamento annuale.
Potremmo dire – un po’ semplificando – che ci riproponiamo di fare di Volpedo una sorta di Pontida dei Socialisti. Anzi: poichè in realtà in nulla ci riconosciamo nella volgarità becera e razzista del leghismo, diremo, meglio, che in realtà noi puntiamo a fare di Volpedo l’alternativa socialista a Pontida: un appuntamento, cioè, in cui si respiri certamente dell’orgoglio identitario (l’orgoglio per una storia tanto antica quanto vitale, e quindi la fierezza di potersi riconoscere in un ricco patrimonio ideale), ma in cui, nel contempo, si dispieghi anche una lucida, seria, e credibile capacità di analisi della realtà e di progettazione, elaborazione e proposta politica per il futuro.

La giornata di sabato 17 avrà dunque il seguente titolo:
LE IDEE ED IL RUOLO DEI CIRCOLI SOCIALISTI PER LA RICOSTRUZIONE DELLA SINISTRA RIFORMATRICE.

Si prevedono in particolare quattro sessioni.

Al mattino - nella storica Piazza Quarto Stato (o nell'area del mercato coperto in caso di maltempo) - avremo un momento di discussione politica sulle prospettive della Sinistra italiana. Si confronteranno con le idee del Gruppo di Volpedo diversi relatori, e tra gli altri Riccardo Nencini e Claudio Fava (segretari nazionali del Partito Socialista e di Sinistra Democratica, e oggi co-promotori del progetto di Sinistra e Libertà).

Quindi a fine mattinata procederemo ad assumere formalmente un nuovo e denso documento del Coordinamento, che abbiamo elaborato nel corso degli ultimi mesi. Si tratta, come vedrete, del “Primo Manifesto dei valori, delle idee e delle proposte politiche del Gruppo di Volpedo”, che reca il titolo “Per il Socialismo democratico e riformatore del XXI secolo”, e che appunto ci proponiamo di acquisire esplicitamente nella giornata di sabato.

Nel pomeriggio, dopo una pausa (ove ci sarà modo di pranzare tutti assieme ad un prezzo contenuto, nell’ordine dei 15 o 16 euro a testa), terremo invece, una rievocazione di Riccardo Lombardi nel 25° anniversario della scomparsa.

Poi, nei locali della Società Operaia, affronteremo una tavola rotonda sul tema: "A 50 anni da Bad Godesberg: l'attualità della Socialdemocrazia e il valore del Socialismo europeo". E infine approveremo un nuovo Appello, proprio per una nuova Bad Godesberg del PSE.

In allegato, accanto a una copia del manifesto, troverete un programma più dettagliato della giornata, e anche l'indicazione delle istruzioni per raggiungere agevolmente la bella Volpedo, all'imbocco della Valle del Curone, ai piedi delle splendide colline tortonesi.

A me pare sia un’occasione da non mancare. Credo infatti che sia davvero importante esserci, intervenire e partecipare, e soprattutto ritrovarsi numerosi ad un appuntamento che vuole dare un segnale forte di riscatto politico ed ideale.
Perciò vi invito caldamente a venire, a prendere contatto con amici, compagni e conoscenti per organizzare delle “macchinate”, e per trascorrere assieme una giornata interessante, e – io mi auguro e confido - ricca di spunti, di stimoli e di suggestioni.

Vi aspetto.

Un saluto,
Francesco Somaini
(pres. del Circolo Carlo Rosselli di Milano,
co-coordinatore del Gruppo di Volpedo).

Galleria fotografica dell'incontro di Volpedo

Volpedo 17-10-2009
Volpedo Volpedo Volpedo Volpedo Volpedo

 

12-10-2009

Circolo
Carlo Rosselli
Milano

Compagne, compagni, amici, amiche,

Riprendendo una formula già sperimentata con successo lo scorso anno (quando riflettemmo sul libro di Ferruccio Capelli Sinistra Light), abbiamo pensato, in collaborazione con la Libreria Claudiana, di organizzare una nuova iniziativa di taglio seminariale (a numero chiuso) dedicata all’analisi di un volume che ci è parso interessante e significativo.

Si tratta di un INCONTRO CON GIUSEPPE BERTA SU "ECLISSE DELLA SOCIALDEMOCRAZIA".

La formula seminariale che abbiamo immaginato prevede che un numero limitato di partecipanti si prepari per tempo sul testo in questione, e quindi si confronti con l’autore, facendogli delle domande o proponendogli delle osservazioni critiche.

Il libro di cui discuteremo questa volta è appunto il recente volume Eclisse della socialdemocrazia, scritto da Giuseppe Berta (docente di storia contemporanea all’Universtià Bocconi di Milano) e pubblicato nel 2009 per le edizioni de Il Mulino di Bologna (il testo consta di 135 pagine ed ha un costo di 10 euro).

L'incontro si terrà Lunedì 12 ottobre 2009, dalle ore 20,30 alle ore 23,30, presso la sala della Libreria Claudiana (ingresso dalla libreria), in via Francesco Sforza 12/A, a Milano.

La discussione con l’autore sarà coordinata dal nostro Nicola Del Corno, vicepresidente del Circolo e docente di Storia del pensiero politico contemporaneo presso la facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università degli Studi di Milano.

La partecipazione naturalmente è gratuita (ma il libro dovrete procurarvelo da voi, e potrete trovarlo anche alla Claudiana). Per garantire la qualità dell’iniziativa, si tratta però di un incontro a posti limitati.

Perciò, chi fosse interessato dovrà prenotarsi al più presto, inviando una mail di adesione al sottoscritto (francesco.somaini@tiscali.it); dopodiché potrà presentarsi alla serata, avendo possibilmente già letto il libro ed avendo preparato, se crede, domande od osservazioni (che non abbiano tuttavia una durata superiore ai 5-6 minuti).

Il tema trattato dal libro ci pare meriti una riflessione particolare; sicché, vi aspettiamo.

Un saluto,

Francesco Somaini (presidente del Circolo Carlo Rosselli di Milano).

 

3-10-2009

GRUPPO DI VOLPEDO
Coordinamento dei Circoli Socialisti e Libertari
del Nord-Ovest d'Italia.

Si precisa che l'appuntamento annunciato per il 3 ottobre a Volpedo sul "Ruolo delle idee e dei circoli socialisti per la ricostruzione di una Sinistra riformatrice" promosso dal COORDINAMENTO DEI CIRCOLI SOCIALISTI E LIBERTARI DEL NORD-OVEST D'ITALIA, è stato spostato, sempre a Volpedo (AL), alla data di sabato 17 ottobre 2009, a partire dalle ore 9,30.

Ripetiamo: non sabato 3 ottobre ma sabato 17.
A breve seguirà il programma completo della giornata, corredato delle opportune indicazioni stradali per arrivare sul posto.

Un saluto,

I coordinatori del Gruppo

Dario Allamano, Paola Bodojra, Francesco Somaini

24-09-2009

Circolo
Carlo Rosselli
Milano

Condividendo le preoccupazioni dei promotori per lo stato dell'informazione in Italia, il Circolo Carlo Rosselli di Milano ha deliberato, nella riunione del 24 settembre 2009, di dare la propria adesione alla manifestazione nazionale del 3 ottobre in difesa della LIBERTA' DI INFORMAZIONE, in programma a Roma, in Piazza del Popolo, a partire dalle ore 15.30.

Con i migliori saluti,
Francesco Somaini (pres. Circolo Carlo Rosselli Milano).

21-09-2009

Ricordo di Agostino Viviani

Circolo di via De Amicis
Federazione Italiana Associazioni Partigiane
Circoli Carlo Rosselli - Milano

A sette mesi dalla sua scomparsa, lunedì 21 settembre prossimo, sarà dato concreto inizio al lavoro per ricordare come merita Agostino Viviani, irriducibile combattente per la libertà e per la democrazia, per il rispetto della persona e dei suoi diritti, per una giustizia giusta; un lavoro che s’intende portare a compimento entro il dicembre 2011, a cento anni dalla sua nascita.
A dare avvio a questo lavoro sono stati chiamati alcuni tra i più eminenti amici di Agostino:

  • Roberto Barzanti: la battaglia per la libertà e per la democrazia negli anni del fascismo, della resistenza e della liberazione;
  • Giuseppe Di Federico: la battaglia per la riforma del processo penale, dell’ordinamento giudiziario e per una giustizia giusta;
  • Mauro Mellini: le battaglie parlamentari per il rispetto della persona e dei suoi diritti, nella famiglia, nella società e davanti alla pubblica autorità;
  • Carlo Tognoli: le battaglie politiche per la democrazia e per i diritti civili.

L’incontro avverrà nel salone del Circolo di via De Amicis, in via De Amicis n. 17 a partire dalle ore 20 del 21 settembre 2009.
Chiunque intenda rendere testimonianza o consegnare documenti o comunicare semplici conoscenze utili a ricostruire la figura e le battaglie di Agostino Viviani potrà farlo nel corso od a conclusione della riunione o darne il preannuncio.
Si ringrazia sin d’ora per la partecipazione.

20-09-2009

Consulta Milanese per la Laicità delle Istituzioni

MANIFESTAZIONE  DELLA
CONSULTA MILANESE PER LA LAICITA’ DELLE ISTITUZIONI
DOMENICA 20 SETTEMBRE , ALLE ORE 17
Largo Cairoli (davanti alla Fontana)

20 settembre 1870, breccia di Porta Pia
i bersaglieri del Regno d’Italia entrano a Roma.
Cade il potere temporale dei Papi. L’Italia è unita. Nasce lo Stato laico.
20 settembre 2009,
festa di unità e di libertà

Il 20 settembre, data fondante della nostra storia, deve tornare ad essere Festa Nazionale.
Il 20 settembre ha costituito un passo fondamentale per la costruzione di uno Stato laico, e la possibilità di un suo corretto rapporto con le fedi religiose e le diverse posizioni filosofiche.
Per i cattolici ha aperto la possibilità di contare solo sul vangelo e non più sulla forza del potere politico, per le altre religioni e tendenze ideali ha aperto la possibilità di concorrere al libero gioco democratico con parità di diritti e di ruoli nella società e nelle istituzioni.

Il 20 settembre deve essere fatto conoscere nelle scuole e deve essere rivalutato.  Lo ricordiamo oggi, nel momento in cui i principi dello Stato laico, contenuti nella Costituzione repubblicana, faticano ancora ad essere pienamente riconosciuti e praticati, e mentre viene riproposto un continuo contenzioso perché le posizioni della gerarchia cattolica  si traducano in leggi per tutti.

Scarica il comunicato stampa (formato PDF, 344 KB)

20-06-2009

Sabato 20 giugno 2009 ore 9.00
GENOVA

5° incontro pubblico del Gruppo di Volpedo

NEL SOLCO DEL RIFORMISMO SOCIALISTA:
QUALE MODELLO DI ECONOMIA PER IL TERZO MILLENNIO?

Compagni, compagne, amiche, amici,

Sabato prossimo, 20 giugno 2009, alle ore 9.00, a GENOVA, presso la sede del Circolo Giacomo Matteotti, in via del Fossato 2 (traversa di via Bobbio, in zona Staglieno, vicino alla Scuola da Passano) si terrà il 5° incontro pubblico del Gruppo di Volpedo, ovverosia del Coordinamento dei Circoli Socialisti e Libertari del Nord-Ovest d’Italia, di cui fa parte anche il Circolo Rosselli.

L'incontro – organizzato in particolare dal Circolo Guido Calogero e Aldo Capitini di Genova (ma con la collaborazione di tutte le altre 12 associazioni del Coordinamento nonché dell’Associazione Giustizia e Libertà di Torino) – avrà il seguente titolo: NEL SOLCO DEL RIFORMISMO SOCIALISTA: QUALE MODELLO DI ECONOMIA PER IL TERZO MILLENNIO?

In allegato troverete il programma dettagliato dell’iniziativa, corredato anche di precise indicazioni stradali per raggiungere il luogo.
La chiusura dei lavori è prevista per le ore 13.00, ma nel pomeriggio tutti i Circoli che fanno parte del Gruppo di Volpedo si riuniranno per una discussione politica finalizzata a licenziare in versione definitiva il manifesto del Gruppo stesso. La riunione è peraltro aperta a tutti coloro che fossero interessati, e naturalmente, per chi intendesse prendervi parte, è anche prevista la possibilità di pranzare tutti assieme, ad un prezzo contenuto, presso la stessa sede del Circolo Matteotti.
Il menù prevede trenette al pesto (per chi le gradisce) e poi torte, farinate e altri piatti tipici genovesi. Se il tempo sarà propizio, il pranzo si svolgerà all’aperto (viceversa al chiuso).

Naturalmente siete tutti calorosamente invitati. Dovreste però avere la cortesia di comunicarmi la vostra presenza a pranzo entro e non oltre mercoledì sera.
Grazie.
Un saluto,
Francesco Somaini (pres. Circolo Carlo Rosselli - Milano).

Scarica il programma dell'iniziativa (formato PDF, 132 KB)

28-05-2009

Tempio Valdese
Via F. Sforza 12a, Milano

Consulta Milanese per la Laicità delle Istituzioni

FARE (E DARE) UN VOTO DI LAICITA'
Proposte di riflessione alla vigilia delle elezioni 2009

Intervengono:

  • Carlo Alberto Defanti, neurologo
  • Roberta De Monticelli, filosofia
  • Giulio Giorello, epistemologo

Scarica il depliant con il programma dell'evento (formato PDF, 110 KB)

14-05-2009

Casa della cultura
via Borgogna 3 Milano

Presentazione del libro:
Andrea Caffi, scritti scelti di un soclalista libertario

a cura di Sara Spreafico
Biblion edizioni

Pietro Adamo, Roberto Biscardini, Nicola Del Corno, Sara Spreafico

18-04-2009

Giuseppe Pellizza .da Volpedo - La fiumana

Essere socialisti al tempo della crisi

4° Convegno pubblico del Gruppo di Volpedo

SCARMAGNO
Hotel ARCADIA

Sabato 18 Aprile 2009
ore 9,00 - 18,00

La globalizzazione ha determinato in pochi anni la crescita del benessere economico per alcune centinaia di milioni di persone appartenenti ai paesi in via di sviluppo che sono usciti dalla miseria. Nello stesso tempo essa ha creato crescenti differenze distributive sia nei paesi industriali, sia in quelli in via di sviluppo.
Nei paesi industriali la globalizzazione ha aumentato il potere di acquisto dei consumatori che hanno potuto disporre di una crescente offerta di beni manufatti a basso prezzo, ma ha anche impoverito alcuni milioni di lavoratori dei settori tradizionali che hanno sofferto per la progressiva erosione della loro base produttiva.
Nei paesi di nuova industrializzazione la globalizzazione ha aggravato la sperequazione distributiva tra i lavoratori dei settori industriali che hanno potuto godere dell’aumento dei loro redditi e le moltitudini che ancora sono rimaste nell’agricoltura. Questa sperequazione determina una spinta straordinaria verso l’occupazione industriale da parte della forza lavoro nell’agricoltura.
(Franco Reviglio – Volpedo 29/11/08)

Gli effetti della globalizzazione ben descritti da Reviglio a Volpedo stanno subendo contraccolpi tremendi, stiamo vivendo un tempo che avrà degli impatti epocali sul futuro del mondo, è probabilmente finita la fase del liberismo sfrenato che, non sapendo autoregolarsi, ha sviluppato una malattia classica nello sviluppo capitalistico: il progressivo concentrarsi in poche mani della ricchezza finanziaria.
Solo una politica che sappia recuperare il suo pieno ruolo di regolatore dei mercati, a partire da quello finanziario, potrà portare il mondo fuori dalla crisi, senza ricacciare i popoli emergenti nella povertà e solo la capacità di garantire a tutti i lavoratori eguali diritti e salari adeguati potranno evitare le guerre tra poveri.
Solo i socialisti, per storia e cultura, potranno portare avanti questo lavoro di ridefinizione delle regole, l'Internazionale Socialista dovrà indicare una strada per il futuro, sarà uno sforzo necessario ed inevitabile e sarà una lunga marcia, ma anche una lunga marcia inizia con un piccolo passo. Il Gruppo di Volpedo questo primo passo l'ha già fatto. L' “Appello ai Socialisti ovunque essi siano”, la visione europeistica che abbiamo indicato, la volontà di costruire un Partito transnazionale dei Socialisti Europei, sono stati i nostri primi passi.
Nella cittadina di Pellizza individuammo il nostro emblema: “La fiumana”, prima rappresentazione di un popolo pacifico in movimento, dipinto nel 1892 anno di nascita a Genova del Partito Socialista Italiano.
Essa rappresenta un mirabile insieme di persone che rivendica i proprii diritti senza violenza, armate solo della propria volontà e dalla grande forza tranquilla che un gruppo solidale sa esprimere.
La decisione del Gruppo di Volpedo di organizzare un convegno economico ad Ivrea, patria di una famiglia imprenditoriale che ebbe una grande visione sociale, va nella direzione di approfondire il pensiero degli Olivetti, così come nei mesi passati approfondimmo il pensiero di altri grandi personaggi (Rosselli ed i liberalsocialisti a Galliate, Cattaneo a Lugano).
A Volpedo a fine novembre 2008 avviammo una riflessione sulla crisi in atto, le relazioni di Reviglio, Da Crema, Pellizzetti e Leombruni furono di grande aiuto per iniziare a comprendere cosa stesse succedendo.
Ad Ivrea intendiamo approfondire l'analisi della crisi ed iniziare a studiare i suoi effetti sulle strutture economiche e sociali del nord ovest d'Italia, perchè siamo consapevoli che solo una analisi puntuale della realtà ci consentirà di riformulare un Progetto Politico per un nuovo Movimento dei Socialisti in Italia.
Il convegno è strutturato su due livelli:
il primo di approfondimento con un taglio molto tecnico, sarà introdotto da Emanuele Pillitteri, faranno seguito tre relazioni svolte da
– Piero Garbero, che offrirà un inquadramente macro-economico della situazione,
– Roberto Leombruni che svilupperà gli impatti sul mondo dei lavori ed in particolare sul precariato,
– Giampaolo Vitali che relazionerà sulle ricadute della crisi sul sistema economico del nord ovest d'Italia.
La seconda parte sarà incentrata su una tavola rotonda che approfondirà il pensiero degli Olivetti.
I lavori saranno chiusi dalla Presidente delle donne dell'Internazionale Socialista Pia Locatelli.
Per le associazioni organizzatrici: Renzo Penna, Domenico Ferraro, Dario Allamano

Per ulteriori informazioni sul convegno scarica la Presentazione e il Programma.

26-03-2009

Libreria Gaia Scienza – Livorno
in collaborazione con
Associazione Nazionale Riccardo Lombardi
Circolo Carlo Rosselli Milano

Presentazione del libro
Comunità concreta. Le opere e il pensiero di Adriano Olivetti
di Emilio Renzi
Alfredo Guida editore, Napoli 2008

Giovedì 26 marzo 2009 ore 21
Libreria Gaia Scienza, via di Franco 12 – Livorno

Partecipano:
Emilio Renzi, autore del libro, docente di Semiotica alla facoltà di Design
del Politecnico di Milano/polo Bovisa
Nerio Nesi, presidente dell’Associazione Nazionale Riccardo Lombardi
Introduce Paola Meneganti, del Circolo Carlo Rosselli Milano

Da alcune note dell’autore:
"Nel libro Comunità concreta. Le opere e il pensiero di Adriano Olivetti (con prefazione di Giuseppe Galasso) ho cercato di tracciare in maniera sintetica e documentata tutti gli aspetti delle straordinarie attività di Adriano Olivetti (1901-1960). Adriano fu imprenditore di successo, promosse il glorioso industrial design nell’Italia fra gli anni Trenta e i Sessanta, volle l’urbanistica e la fabbrica al servizio della persona. Le capacità di industriale erano in lui tutt’uno con le idee e con visioni alte e lunghe del fare. Fece nascere l’informatica italiana, sono altri che l’hanno distrutta”. “Ora non si tratta solo di ricordare ma di capire e di ricavare insegnamenti, secondo un modello appunto "olivettiano". Nel "pendolo" attuale (e drammatico) tra economie nazionali e "mercatizzazione globale", può essere interessante riflettere sulla "comunità" olivettiana come cellula inclusiva di persone, di amministrazione, di lavoro come realizzazione della persona. Nella partecipazione e con un costante premio alla formazione. E di innovazione nei prodotti e nei metodi, come fece Olivetti in anni anche difficili".

27-03-2009

Convocazione Assemblea dei Soci (27-03-2009)

Compagni, compagne, amici, amiche,

L'Assemblea del Circolo Rosselli, il momento più rilevante e significativo nella vita della nostra associazione, è convocata nella sede del Cricolo (presso il Circolo De Amicis, in via De Amicis 17 a Milano) per venerdì 27 marzo, in prima convocazione alle ore 20.00 e in seconda convocazione alle ore 21.00.

L'Assemblea sarà ad un tempo straordinaria ed ordinaria.

Come assemblea straodinaria, essa potrà deliberare modifiche allo Statuto (purchè vi sia la presenza, in seconda convocazione, di almeno il 50 % + 1 dei soci con diritto di voto).

Come assemblea ordinaria, essa dovrà invece approvare i bilanci, fissare le direttive di massima della futura attività del Circolo, e provvedere al rinnovo di tutte le cariche sociali.

All'Assemblea potranno partecipare con diritto di voto tutti i soci in regola con il pagamento della quota associativa per l'anno 2009.
Le iscrizioni (o i rinnovi di iscrizione) potranno essere effettuate fino al momento dell'apertura dell'Assemblea stessa.

Ai sensi dell’Art. 7 dello Statuto del Circolo, ciascun associato con diritto di voto potrà farsi rappresentare per delega da un altro socio del Circolo (con diritto di voto). Nessun associato potrà peraltro ricevere più di due deleghe da altri soci.

Se avevate in animo di diventare soci del "Rosselli", credo che il momento più opportuno per farlo sia certamente questo. Ricordo a tutti che la quota associativa è di 50 euro (o di 20 per studenti, pensionati, disoccupati, precari, ecc.).
Le richieste di iscrizione potranno essere fatte pervenire al sottoscritto via mail, oppure compilando l'apposito modulo di iscrizione sul sito del Circolo.

Questo è quanto. Ciò detto, spero dunque di vedervi all'Assemblea, e in ogni caso vogliate gradire i miei più cordiali saluti.

Francesco Somaini (presidente, uscente, del Circolo Carlo Rosselli di Milano).

17-02-2009

Nasce la Consulta Milanese per la Laicità delle Istituzioni

ARIA LAICA
Per respirare tutte e tutti

Martedì 17 Febbraio 2009 ore 21:00
Sala Alessi di Palazzo Marino
Piazza della Scala, 2 - Milano

La Consulta Milanese per la Laicità delle Istituzioni è un’associazione di associazioni ispirate a diverse concezioni del mondo, e si propone di diventare luogo di scambio e di confronto per coloro che operano in difesa della laicità delle istituzioni. In Italia crescono le pressioni, soprattutto della Chiesa cattolica, per stravolgere la laicità dello Stato, mentre altre visioni del mondo subiscono un soffocamento politico e mediatico. La Consulta intende operare – attraverso iniziative di informazione e formazione – per la pari dignità e libertà di espressione, contrastando privilegi e fondamentalismi. La laicità è al tempo stesso valore e metodo, essendo volta a difendere uno spazio pubblico neutro, comune a tutti i cittadini e le cittadine, indipendentemente dalle loro convinzioni etiche o religiose, come dettano la Costituzione italiana e la Carta dei Diritti Umani. La Consulta intende battersi affinché venga riconosciuto il primato della libertà di scelta e della coscienza individuale sui temi “eticamente sensibili”, opponendosi all’approvazione di leggi che tendano a imporre a tutti la stessa morale.

Intervengono all'incontro:

  • Vittorio Angiolini - costituzionalista
  • Francesco Dambrosio - medico ginecologo
  • Marilisa d’amico - giurista
  • roberta de monticelli - filosofa
  • Marianella Sclavi - sociologa
  • Mina Welby

Contributo in video di Moni Ovadia
Conduce Gianni Barbacetto - giornalista

Scarica l'invito dell'incontro (PDF, 96 KB)

29-03-2009

Ricordo di tre socialisti: Gaetano Arfè - Vittorio Foa - Giorgio Spini

Giovedì 29 gennaio 2009 alle ore 18:00 si terrà presso la “Casa della Cultura” (Via Borgogna 3 - Milano MM1 San Babila) un incontro intitolato “Ricordo di tre socialisti: Gaetano Arfè - Vittorio Foa - Giorgio Spini”.

Partecipano:
- Paolo Bagnoli
- Ciro Raia
- Andrea Ricciardi

Introduce:
- Giovanni Scirocco

Scarica la locandina dell’iniziativa (formato PDF, 44 KB)

Tre testimonianze raccolte durante l'incontro del 29 gennaio 2009:

Un ringraziamento particolare da me perché in questi tempi cupi si ricordino tre figure del mondo politico che hanno fatto del loro impegno l'asse portante di tutta una vita. Il loro esempio e il vostro ricordo ci è di aiuto.
Cari saluti da Caterina Arfé

Caro Giovanni, sono molto contento che vogliate ricordare mio padre e particolarmente contento che lo vogliate ricordare insieme a due grandi personalità come quelle di Gaetano Arfè e di Vittorio Foa. Gaetano Arfè frequentò molto la nostra casa nel periodo in cui fu funzionario all’Archivio di Stato di Firenze, anzi mi sostenne nella mia precoce vocazione politica, regalandomi (avevo 14 anni) le Memorie di un fuoruscito di Gaetano Salvemini che Egli stesso aveva curato. Ricordo peraltro che ogni volta che incontravo Vittorio Foa , Egli non trascurava mai di dirmi “salutami tuo padre con tanto affetto”. Questo per il legame che Giorgio aveva subito avuto con l’azionismo piemontese nei suoi soggiorni a Torino e a Torre Pellice degli anni trenta-quaranta.
Gaetano Arfè fu tra i primi militanti partigiani di Giustizia e Libertà ad entrare nel Partito Socialista. Vittorio Foa vi approdò nel 1947 con la confluenza della maggioranza guidata da Riccardo Lombardi. Giorgio, con Tristano Codignola e gli azionisti fiorentini solo nel 1957 quando il PSI scelse definitivamente la linea dell’autonomia da un PCI ancora legato all’URSS. A Firenze Gaetano Arfè fu allora molto importante per incoraggiare gli ex azionisti fiorentini ad entrare nel Psi, la cui politica di unità d’azione con il PCI non era stata esente da compiacenze verso lo stalinismo e il comunismo sovietico. Tra i tre per tutta la vita ci fu grande stima e profondo affetto. Con Gaetano Arfè una stretta e requente consuetudine anche perché vi era in comune tra Lui e Giorgio la comune professione dello storico.
Il nostro babbo, Giorgio, è scomparso da tre anni, ma abbiamo fatto del nostro meglio per continuare a farlo parlare anche dopo la scomparsa. Personalmente ho curato con lui nel 2002, e poi in una nuova edizione riveduta nel 2003 “La strada della liberazione”, una summa della sua vita e delle sue esperienze fino alla Liberazione. Paolo Bagnoli ha pubblicato un libro che proseguiva l’analisi ella sua attività politica e civile fino al 1957 attraverso la pubblicazione dei suoi articoli su il “Non Mollare”, “Il Ponte” e “Nuova Repubblica”. Stefano Gagliano ha pubblicato due libri postumi, “Italia di Mussolini e Protestanti “e le sue ultime conferenze a Napoli su Eleonora Fonseca Pimentel. Daniele ha curato una magistrale bibliografia in 1039 titoli che parte dal 1933.
Devo dire che l’elezione di Obama vendica un po’ il nostro babbo. Molti lo pigliavano un po’ in giro per la sua considerazione positiva della democrazia americana e per il fattore religioso che l’animava in modo così significativo. Oggi i fatti gli danno ragione. E questo credo sia un sintomo autorevole della sua attualità. Mi fermo qui. Spetta agli illustri relatori dare il loro giudizio. A voi tutti l mio commosso saluto ed un grazie a nome di tutti gi Spini!
Valdo Spini

Il mio rapporto con Vittorio è durato trent’anni. Se dovessi sintetizzarlo con una parola, direi che questa parola è curiosità. Perché? Perché Vittorio era curioso di tutto quello che avveniva nelle cose grandi come in quelle piccole, era interessato ai grandi temi del mondo e alle vicende umane di ciascuno. Vedeva in ogni situazione che lo incuriosiva i sintomi del cambiamento. E questo era un altro tratto peculiare della sua vita. Cercare, aiutare, sviluppare ciò che poteva cambiare la vita delle donne e degli uomini. In questo senso, il suo pensiero non è mai stato ideologico. Vittorio ha sempre pensato che ciascuno di noi potesse essere artefice di se stesso. Non per un malinteso volontarismo, ma perché era convinto che ciascuno di noi insieme agli altri potesse aiutare a trasformare in meglio, per esempio, la situazione in una fabbrica, in un ufficio, in una scuola come anche nella società. Perché ha sempre preferito il lavoro sindacale a quello politico, pur essendo la politica l’elemento centrale della sua vita? Perché nel sindacato vedeva la fattualità, la possibilità di realizzare subito dei cambiamenti che avrebbero migliorato la vita delle persone. In questo senso, Vittorio era un pragmatico, cercava nella pratica quotidiana la realizzazione di progetti concreti. Non amava i grandi disegni astratti e mai li ha perseguiti. Negli ultimi tempi, per la sua cecità, abbiamo sempre letto insieme i giornali. Le sue curiosità erano rivolte alla nascita del Partito Democratico in Italia, alle vicende sindacali, ma soprattutto al successo trionfale di Obama alle primarie americane. Fino agli ultimi giorni ha guardato con occhio speranzoso al sindacato e alla sua possibile unità. Come ha guardato con altrettanta e più fondata speranza alla vittoria di Obama. Per pochi giorni l’ha mancata, ma l’importante è che sia avvenuta. Vittorio avrebbe esultato.
Sesa Foa Tatò

5-12-2009

Amici, amiche, compagni, compagne,

in calce a questo messaggio troverete il testo dell'Appello ai Socialisti ovunque essi siano, ovvero il documento che dopo essere stato deciso in un primo incontro a Galliate lo scorso 18 ottobre, è stato formalmente approvato sabato sera a Volpedo, al termine dell'incontro su "Progettare il futuro con un cuore antico" organizzata dal Circolo Rosselli (in collaborazione con le altre associazioni co-firmatarie).

L'appello di Volpedo nasce dall'iniziativa di 11 circoli e associazioni di ispirazione socialista e libertaria del Nord-Ovest d'Italia.
Esso è stato giudicato pienamente condivisibile anche da Pia Locatelli (presidente dell'Internazionale Socialista Donne), la quale si è anzi impegnata a portarlo oggi stesso a Madrid, per metterlo a conoscenza della riunione del Consiglio del Partito Socialista Europeo, convocato per sottoscrivere il Manifesto in vista delle prossime elezioni per l'europarlamento.

Tutti possono naturalmente sottoscrivere a loro volta l'appello. Coloro che desiderano farlo  potranno comunicare direttamente la loro adesione all'indirizzo email appellodivolpedo@libero.it

Scrivete una mail, indicando come oggetto ADESIONE ALL'APPELLO.
Nel testo basta scrivere : "ADERISCO ALL'APPELO DI VOLPEDO", e quindi specificare nome cognome professione e città di residenza (e se lo desiderate anche eventuali qualifiche di tipo "politico": come l'appartenenza a partiti, associazioni, circoli, clubs, o quant'altro).

All'appello si può aderire individualmente, ma anche come gruppi, circoli, associazioni, organizzazioni ecc.
L'importante è che facciate pervenire le vostre firme.
Come sempre: più si è meglio è.

Scarica l'appello di Volpedo (aggiornato il 5-12-2008 - formato PDF, 80 KB)

Un saluto,
Francesco Somaini (pres. Circolo Carlo Rosselli - Milano)

 

Madrid, 2 dicembre 20008: Paul Nyrup Rasmussen (segretario generale del Partito Socialista Europeo) riceve dalle mani di Pia Locatelli (presidente dell'Internazionale Socialista Donne) l'Appello di Volpedo.

 

Amici, amiche, compagni, compagne.

A nome del Circolo Rosselli, e a nome mio personale, desidero inviare a tutti dei sinceri (e laicissimi) auguri di buone feste e di un sereno e proficuo 2009.
Ma desidero anche cogliere l'occasione di questo messaggio per sviluppare qualche breve considerazione sull'attività del "Rosselli".

Il 2008 è stato per il nostro Circolo un anno intenso: di notevole ripresa e di significativo ampliamento dell'attività.

Abbiamo organizzato numerose iniziative su temi importanti, tra le quali mi piace ricordare, in particolare, la serata laicista su "Italia laica e laici in ginocchio" dello scorso gennaio; l'incontro toccante con Vera Vigevani Jarach delle "Madres de Plaza de Mayo" in aprile; il denso seminario sul libro di Ferruccio Capelli ("Sinistra Light") in settembre; e l'iniziativa di Volpedo dello scorso novembre sulla crisi economica e le possibili risposte di segno socialista: iniziativa, quest'ultima, che è poi culminata nel lancio dell'Appello di Volpedo in cui si rivendica il patrimonio di valori del Socialismo, si chiede l'adesione diretta e individuale al PSE, e si auspica la sua trasformazione dello stesso PSE in un grande partito socialista transnazionale.

Abbiamo inoltre aperto un sito internet (www.circolocarlorosselli.org), che viene aggiornato quotidianamente, e che mi pare sinceramente di notevole qualità; e assieme al sito abbiamo dato vita ad una mailing list (che è cosa diversa dall'indirizzario del Circolo), che è diventata in poco tempo un luogo estremamente vivace di discussione e di dibattito.

Abbiamo, ancora, contribuito in modo significativo ai lavori preparatori per l'avvio di una Consulta milanese sulla Laicità delle Istituzioni, che dovrebbe formalmente debuttare nel prossimo febbraio, e che raccoglierà un ampio numero di associazioni e di circoli di vario orientamento politico e culturale ma accomunati dall'intento di difendere e tutelare i valori e i principi della laicità (mai come ora messi in pericolo e a repentaglio dal dilagare delle ingerenze chiesastiche).

Infine, abbiamo lanciato, assieme alle altre associazioni di ispirazione socialista e libertaria  del Nord-Ovest, il già citato Appello di Volpedo, che sta suscitando una notevole attenzione, e che, assieme ad altre analoghe iniziative che ci auguriamo possano prendere piede, potrebbe forse prefigurare delle prospettive di sviluppo politico interessanti ed innovative, offrendo una via d'uscita al desolante panorama in cui sembra dibattersi attualmente la Sinistra italiana. Pur senza farmi particolari illusioni e senza abbandonare il senso della misura e della realtà, confesso in effetti di riporre qualche motivata speranza in questa operazione (che si è già tradotta nella costituzione di un coordinamento dei circoli da cui è partito l'Appello). Mi pare di cogliere infatti dei tratti rilevanti di novità non soltanto sul piano del contenuto (l'idea di rilanciare il valore della tradizione ideale del Socialismo nel quadro di un partito europeo), ma anche, e direi anzi soprattutto, sul piano delle forme, dal momento che si tratta di un'iniziativa che è nata e sta prendendo corpo in qualche modo dal basso, scaturendo da una rete di realtà associative che non sono la solita emanazione del ceto dei politici di professione e delle oligarchie di partito, ma esprimono, viceversa, un contesto partecipativo di cittadini animati da sincera passione civile e dalla volontà di analizzare lucidamente i problemi del mondo contemporaneo e di immaginare risposte giuste, eque, credibili ed efficaci. In questo senso Volpedo mi sembra insomma richiamare (non soltanto sul piano evocativo) le modalità e le forme in cui nacque e si sviluppò il Socialismo delle origini, e questo mi pare possa far ben sperare. 

Per l'anno che sta per arrivare, in ogni caso, come "Rosselliani" ci proponiamo di proseguire in queste nostre iniziative e di intensificarle. Vogliamo ulteriormente incrementare la nostra attività, divenire ancora più incisivi e ficcanti, contribuire a risvegliare questa città ed a scuoterla dal torpore, e suscitare una rinnovata passione per l'impegno civile e per la partecipazione politica e per l'idea di un governo democratico della cosa pubblica (nel segno, evidentemente, di un forte richiamo ai valori del Socialismo democratico, liberale e libertario, nel quale ci riconosciamo e di cui vogliamo ribadire la forza, la pregnanza e l'attualità).
Per tutto questo, peraltro, abbiamo evidentemente bisogno dell'apporto e del contributo di chiunque sia disposto a dare una mano.
Perciò, nell'augurare a tutti quanti un 2009 sereno e ricco di soddisfazioni, mi permetto di suggerire che se decideste per caso di iscrivervi al Circolo Rosselli, non credo fareste una cosa inutile o vana.

Rifletteteci, insomma.
Noi vi aspettiamo.

Un saluto, e un augurio sincero,
Francesco Somaini (pres. Circolo Carlo Rosselli Milano).

PS: Nell'auspicata ipotesi che decideste di iscrivervi al "Rosselli", vi ricordo che la quota associativa per il 2009 è di 50 euro (oppure di 20 per studenti, pensionati, precari, disoccupati, sottoccupati, ed altro).
Tutti gli iscritti avranno diritto anche ad un piccolo omaggio: per quest'anno abbiamo scelto un'antologia di scritti di Andrea Caffi (1887-1955), bella e interessante figura di socialista libertario che fu per qualche tempo anche molto vicino a Carlo Rosselli e a Giustizia e Libertà. Il volume, curato da Sara Spreafico, è stato pubblicato proprio in queste settimane dalle Edizioni Biblion, con l'espresso contributo del Circolo.

 
16-12-2008

Compagni, compagne, amici, amiche,

Questa volta non vi scrivo per un'iniziativa, ma per invitarvi a cena.

Abbiamo pensato infatti di affiancare alla nostra abituale attività di approfondimento e di discussione politico-culturale anche qualche appuntamento di tipo conviviale e qualche occasione di socialità: allo scopo di conoscerci meglio, di estendere "il giro", ed anche (ebbene sì) di raggranellare qualche soldo per finanziare le future attività del Circolo.
Per questo abbiamo pensato di organizzare per il prossimo 16 dicembre (martedì) la prima "cena sostiziale" del Circolo Rosselli

Ci troveremo dunque al LATO B di Piazza XXIV Maggio a Milano alle ore 20.00.
Il costo di partecipazione è stato fissato in 30 euro.

Siete naturalmente tutti invitati, e potrete a vostra volta estendere l'invito a chi vorrete.

Tenete presente, però, che la capienza del locale è quella che è. Perciò bisogna che vi prenotiate, comunicando per tempo la vostra presenza (ed eventualmente quella di altre persone che intendeste portare) a Donatella De Gaetano, che sta curando l'organizzazione della serata. 

L'indirizzo è donatella@ricominciodatre.it

Ovviamente - come dicevano i canonisti medievali - vale la regola del "prior in tempore potior in iure", ovvero "chi prima arriva meglio alloggia".
Se vi prenotate troppo tardi, rischiate di rimanere fuori. Affrettatevi quindi.

Un saluto,
Francesco Somaini (pres. Circolo Carlo Rosselli Milano).

29-11-2008

Circolo Carlo Rosselli Milano

Amici, amiche, compagne, compagni.

Vi scrivo per segnalarvi la prossima iniziativa del Circolo Rosselli, organizzata nel quadro del coordinamento delle associazioni e dei circoli di ispirazione socialista e libertaria del Nord-Ovest d'Italia costituitosi lo scorso ottobre a Galliate.

Si tratta di una giornata di discussione dal titolo: PROGETTARE IL FUTURO CON UN CUORE ANTICO. L'analisi della crisi economica. Le idee socialiste per farvi fronte.

L'incontro si svolgerà sabato 29 novembre 2008 a partire dalle ore 9.30 (fino all'incirca alle ore 18.00), presso il salone della Società Operaia, in via Cornaggia, a VOLPEDO (in provincia di Alessandria).

E' dunque un'iniziativa "in trasferta", che nasce, come dicevo, nell'ambito della collaborazione e dell'incontro tra diverse realtà associative di ispirazione socialista e libertaria dell'area lombardo-ligure-piemontese, la quali hanno deciso di unirsi in un coordinamento per dare vita a momenti di riflessione comune e per sviluppare delle occasioni di dibattito, di elaborazione e di proposta politico-culturale congiunta.

Ci sembra che ora più che mai ci sia bisogno in Italia di una Sinistra che sia realmente tale; e dunque di una Sinistra che si richiami con serietà al patrimonio culturale, ideale e politico del Socialismo europeo. Pensiamo inoltre ad un processo che prenda corpo dal basso, e che appunto nasca, in primo luogo, dalla mobilitazione di cittadini e di semplici realtà associative non partitiche.  

L'incontro di Volpedo sarà dunque il Primo seminario tematico di questo coordinamento di associazioni, e noi del "Rosselli" di Milano ne siamo propriamente gli organizzatori (le altre realtà coinvolte, e co-promotrici, sono le seguenti: il Labouratorio Piemonte di Torino, il Circolo La Riforma di Milano, il Circolo Guido Calogero - Aldo Capitini di Genova, il Circolo Liberalsocialista Carlo Rosselli di Torino, il Club Porto Franco di Milano, l'Area Porgressista di Torino, l'Associazione Sandro Pertini di Torino, l'Associazione Frida Malan di Torino e l'Unione dei Riformatori di Biella-Vercelli).

L'incontro avrà un taglio seminariale, prevedendo di lasciare molto spazio alla discussione e al confronto.

I lavori saranno articolati in due sessioni.

La prima sessione, al mattino, avrà il titolo Interpretare la crisi, coglierne le ricadute, e immaginare le risposte, e sarà introdotta da Felice Borgoglio (storico esponente del Socialismo piemontese).
La discussione verrà coordinata dal nostro Edmondo Rho (giornalista e "rosselliano"), e sarà preceduta da due contributi del prof. Franco Reviglio (docente dell'Università di Torino, più volte ministro, nonchè autore di vari libri, tra cui, nel 2007, "La spesa pubblica. Conoscerla per riformarla") e del prof. Pierangelo Dacrema (docente dell'Università della Calabria, studioso di intermediazioni finananziarie, e di recente autore del volume "La crisi della fiducia. Le colpe del rating nel crollo della finanza globale").

Seguirà quindi una pausa pranzo, presso il ristorante L'Orchidea, di Volpeglino.

Dopodiché riprenderemo i lavori, con una seconda sessione, pomeridiana, che verrà introdotta da Ezio Giungato (socialista tortonese) e che avrà il titolo Come evitare la guerra tra poveri? Gli interlocutori sociali per serie politiche di Welfare.  
La discussione sarà coordinata dal nostro Pierpaolo Pecchiari (attivista "rosselliano" oltre che ingegnere e dirigente) e verrà preceduta da due contributi del prof. Roberto Leombruni (docente di economia all'Università di Torino e studioso di dinamiche del lavoro) e di Pierfranco Pellizzetti (esperto di politiche del territorio e di organizzazioni complesse, e autore del recente volume "La quarta via. Una Sinistra vera dopo la catastrofe").

A conclusione dei lavori verrà quindi data lettura di un appello congiunto sottoscritto dalle 11 associazioni ("Ai socialisti ovunque essi siano"), dopodichè il tutto sarà concluso da un intervento di Pia Locatelli, presidente dell'Internazionale Socialista - Donne.

Per varie ragioni, ho motivo di ritenere che sarà una giornata interessante e vivace. Penso dunque che dovrebbe senz'altro valere la pena di fare questa trasferta ai piedi delle colline tortonesi, per ritrovarsi a discutere di problemi economici e sociali nel paese del celebre Giuseppe Pellizza (l'autore del "Quarto Stato" e della "Fiumana", che sono un po' i grandi capolavori dell'iconografia del Socialismo delle origini).

Tutti quanti, dunque, siete caldamente invitati ad intervenire e a partecipare.

In allegato troverete in forma più dettagliata il programma della giornata, con le indicazioni stradali per arrivare a Volpedo e per raggiungere il ristorante (il prezzo che abbiamo concordato con il gestore sarà di 15 euro a testa, bevande escluse).

Vi aspetto.
Un saluto,
Francesco Somaini (presidente del Circolo Carlo Rosselli - Milano).

 

PS:
Data la necessità di avvertire il ristoratore del numero delle presenze sarebbe opportuno, se pensate di venire, che me lo faceste sapere per tempo, comunicandomelo via mail possibilmente entro mercoledì o giovedì prossimi. Grazie.

Scarica l'invito in formato PDF

15-11-2008

Amici, amiche, compagne, compagni,

Vi scrivo per informarvi di un'interessante iniziativa organizzata dal Circolo La Riforma, e di cui come Circolo Carlo Rosselli siamo co-promotori.

Si tratta di un incontro (di carattere seminariale) con il filosofo Fulvio Papi sul tema

PERCHE' E COME ESSERE SOCIALISTI NEL XXI SECOLO

L'incontro si svolgerà sabato 15 novembre 2008 a partire dalle ore 15.00 (fino all'incirca alle ore 19.00) presso la sede del Circolo La Riforma, in via Pellegrino Rossi 96, a Milano (MM 3 Maciachini e Bus 41, oppure 70, oppure 52).

Dato il carattere seminariale dell'incontro è previsto un numero limitato di partecipanti. Per esserre ammessi occorrerà perciò confermare la propria presenza inviando una mail a circolo.lariforma@fastwebnet.it

Un saluto,
Francesco Somaini
(pres. Circolo Carlo Rosselli - Milano)

Scarica l'invito (formato PDF, 52 KB)

18-10-2008

IL SOCIALISMO AL TEMPO DELLA GLOBALIZZAZIONE
Convegno interregionale di cultura politica ed azione sociale

CASTELLO DI GALLIATE (NOVARA)
Sabato 18 ottobre 2008

Promosso e organizzato dal:
LABOURATORIO PIEMONTE - TORINO

con la partecipazione di:

  • CIRCOLO LA RIFORMA - MILANO
  • CIRCOLO ROSSELLI - MILANO
  • PORTO FRANCO - MILANO
  • SOCIETÀ FABIANA - TORINO

e con il patrocinio del:
COMUNE DI GALLIATE

2-10-2008

La Casa della Cultura e il Circolo Carlo Rosselli - Milano

ti invitano Giovedì 2 ottobre 2008, alle ore 18.00 presso la sede della Casa della Cultura, via Borgogna 3, Milano (MM 1 San Babila)

Una riflessione su fede e Socialismo

in occasione della presentazione del volume
di SERGIO SOAVE,
Senza tradirsi, senza tradire.
Silone e Tasca dal comunismo al socialismo cristiano (1900-1940),
Torino, Nino Aragno Editore, 2005

Intervengono:

  • David Bidussa - Direttore della Biblioteca della Fondazione Giangiacomo Feltrinelli di Milano.
  • Paolo Corsini - Parlamentare (PD) e docente dell’Università degli Studi di Parma.
  • Giovanni Scirocco - del Circolo Rosselli e docente dell’Università degli Studi di Bergamo
  • Sergio Soave - autore del libro e docente dell’Università degli Studi di Torino.

Coordina: Ferruccio Capelli - Direttore della Casa della Cultura.

Scarica l'invito in formato PDF (dimensione 60 KB)

2-10-2008

ANED (Associazione Nazionale Ex Deportati nei Lager Nazisti)
ANPI (Associazione Nazionale Partigiani d’Italia)
CASA DELLA CULTURA
Circolo Carlo Rosselli - Milano

ti invitano Giovedì 2 ottobre 2008, alle ore 21.00 presso la sede della Casa della Cultura, via Borgogna 3, Milano (MM 1 San Babila)

Presentazione del libro di

ANNA DI GIANNANTONIO 

E' bello vivere liberi.
Biografia di Ondina Peteani,
prima staffetta partigiana d'Italia,
deportata ad Auschwitz n° 81672

Trieste, Istituto Regionale di Storia del Movimento di Liberazione in Friuli Venezia Giulia, 2007.

Intervengono:

  • Miuccia Gigante - Segretaria Nazionale ANED.
  • Gianni Peteani - Presidente comitato permanente Ondina Peteani.
  • Antonio Pizzinato - Presidente Regionale ANPI Lombardia
  • Liliana Segre - sopravvissuta ad Auschwitz
  • Anna Di Giannantonio - autrice del libro

Presiede: Donatella De Gaetano - del Circolo Carlo Rosselli.

Scarica l'invito in formato PDF (dimensione 68 KB)

24-09-2008

Caro amico, cara amica,
il Circolo Carlo Rosselli di Milano sta organizzando, in collaborazione con la Libreria Claudiana, un'iniziativa di nuovo tipo (per noi).
Si tratta di una serata di taglio seminariale, a numero chiuso, dedicata alla discussione di un libro interessante.

L'incontro si terrà Mercoledì 24 settembre p.v., dalle ore 20,30 alle ore 23,30, presso la sala della Libreria Claudiana (ingresso dalla libreria), in Via Francesco Sforza 12/A, Milano.

Discuteremo del recente libro di Ferruccio Capelli (direttore della Casa della Cultura di Milano) "SINISTRA LIGHT - Populismo mediatico e silenzio delle idee"  Guerini Editore.
Parteciperà l'Autore.

Coordineranno e faciliteranno il dibattito:

  • Nicola Del Corno, vicepresidente del Rosselli e docente di Storia del pensiero politico contemporaneo presso la facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università degli Studi di Milano;
  • Nicola Pasini, direttore del CFP Centro di Formazione Politica e docente di Scienza politica presso la facoltà di Scienze Politiche dell'Università degli Studi di Milano.

Ci farebbe piacere se tu volessi partecipare.
La partecipazione è gratuita. I posti sono limitati.
Occorre solo iscriversi - al più presto - inviando una mail a belli.paci@tiscali.it ed arrivare all'incontro avendo letto possibilmente il libro ed avendo preparato, se si desidera intervenire, domande e/o osservazioni di durata non superiore a 5-6 minuti.

Luciano Belli Paci (coordinatore organizzativo della serata)

23-06-2008

23 giugno 2008, ore 21.00, presso la Fondazione Giuseppe Lazzati, Largo Corsia dei Servi 4, a Milano (MM 1 - S. Babila).

CIRCOLO CARLO ROSSELLI MILANO e FONDAZIONE GIUSEPPE LAZZATI

organizzano la

Presentazione del volume di Norberto Bobbio, Contro i nuovi dispotismi. Scritti sul berlusconismo, a cura di Enzo Marzo, Bari, Dedalo/Critica Liberale, 2008 (p. 111).

Intervengono:
Giorgio Galli - Enzo Marzo - Franco Monaco - Nicola Pasini

Introduce Alfredo Canavero

Presiede Francesco Somaini

Contro i nuovi dispotismiFai click sulla copertina per ingrandirla

Scarica l'invito in formato PDF, 128 KB

12-06-2008

Il Circolo Carlo Rosselli in collaborazione con il Circolo di Via De Amicis presentano il libro

L'anomalia riformista
Le occasioni perdute della sinistra italiana

di Federico Fornaro
Marsilio Editore

giovedì 12 giugno 2008 allore ore 21:00

presso il Circolo di Via De Amicis (via De Amicis, 17 - Milano - MM2 S. Ambrogio).

Ne discutono con l'autore:

  • Paolo Franchi
  • Michele Salvati
  • Giovanni Scirocco
  • Valdo Spini

Saluto introduttivo di Mario Artali

Coordina Luciano Belli Paci

Invito

L'anomali riformistaFai click sulla copertina per ingrandirla

Scarica l'invito (formato PDF, 100 KB)

4-06-2008

La Casa della Cultura e il Circolo Carlo Rosselli presentano mercoledì 4 giugno 2008 alle ore 18.00 alla Casa Della Cultura - Via Borgogna 3, Milano (MM1 S.Babila) il libro

Gli Otto Venti
di Silvia Rosselli (Sellerio editore)

ne discutono con l'autrice

- NICOLA DEL CORNO
- ALBA MARCOLI
- MARCO VIGEVANI

Gli otto ventiFai click sulla copertina per ingrandirla

Scarica l'invito (formato PDF, 36 KB)

18-04-2008

Plaza De Mayo. La battaglia per i diritti umani di ieri e di oggi

Se ne era parlato il 18 aprile scorso, alla serata con Vera Vigevani...

Processo d'appello ESMA - R.G. 34/07 contro Acosta Jorge ed altri - Dispositivo di sentenza

Desaparecidos: a Roma confermati gli ergastoli a 4 militari argentini

7-03-2008 Presentazione del volume, curato da Alfonso BOTTI, Le patrie degli Spagnoli. Spagna democratica e questioni nazionali. 1975-2005, Milano, Bruno Mondadori, 2007.
15-02-2008 Presentazione del libro di Angelo D'Orsi dedicato al 1937 (l'annus horribilis del Fascismo trionfante)
6-02-2008

Servizi sociali, scuola pubblica, casa, sanità: le conquiste di ieri, i rischi di oggi.
Un confronto tra politici, sindacalisti,  studiosi, operatori del pubblico e del privato sociale.
Presentazione del numero di «Zapruder» su “Percorsi di Welfare” (a cura di S. Agnoletto, C. Giorgi, e A. Tappi).

31-01-2008

Rapporto sulla secolarizzazione e difesa della laicità.
ITALIA LAICA E LAICI IN GINOCCHIO.
Perché in questo Paese i laici contano così poco quando la società si sta sempre più secolarizzando?

13-11-2007 Intervista collettiva a Giorgio Ruffolo
29-10-2007 Socialismo liberali dai Rosselli a Leo Valiani
8-06-2007 Incontro per ricordare le figure di Carlo e Nello Rosselli nel settantesimo anniversario del loro assassinio (9 giugno 1937)
19-02-2007 Presentazione del libro Socialismo e Riformismo scritto da Giovanni Pieraccini e Fabio Vander
20-11-2006 Presentazione del libro di Mauro Fotia e Fabio Vander "Neocentrismo e crisi della politica"
9-03-2006 Zapatero: il Socialismo dei Cittadini
6-03-2000 Le diverse facce della sinistra: dal keynesismo alla terza via?
1-03-2000 Chi vota a sinistra e chi non vota più
23-10-1999 Caffi, Merlino, Rosselli: socialismo liberale, socialismo libertario
1-06-2004 Presentazione del libro "Liberal-socialisti. Il futuro di una tradizione"
6-05-1999 Camus, Berneri, Lussu, Chiaromonte "gli eretici della sinistra"
2-02-1998 La sinistra e il finanziamento alla scuola privata
15-04-1997 Presentazione dei libri "Ma l'idea non muore" (Giorgio Galli) e "Rosso di sera" (Alceo Riosa)
26-11-1996 Presentazione del libro "Deserto rosso. Un decennio da comunista"
8-07-1996 Riconosceremo la sinistra?
  Iniziative del Circolo Carlo Rosselli di Milano svolte negli anni precedenti (formato PDF, 228 KB)